The news is by your side.

Marsica obiettivo crescita, Marsilio incontra i sindaci: priorità sicurezza e ferrovie all’altezza dell’Abruzzo

Marsica obiettivo crescita è il documento presentato dai sindaci marsicani al governatore d’Abruzzo Marco Marsilio.

Il documento è stato presentato oggi pomeriggio, nella sala Consiliare del Comune di Avezzano, in occasione dell’incontro con il presidente della Regione Abruzzo.

Il memorandum, sottoscritto dal sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis, è stato presentato per realizzare azioni condivise volte ad affrontare le criticità del territorio. Il documento è composto da più sezioni che trattano temi che vanno dalla sanità alle infrastrutture, passano per lo sviluppo del Fucino e arrivino fino a trattare il discorso del palazzo di Giustizia marsicano.

“Colmare il deficit infrastrutturale e abbattere il digital divide”, si legge nel documento, “deve costituire impegno prioritario”. Tra le priorità si annoverano anche la rapida realizzazione del nuovo ospedale di Avezzano e la messa in sicurezza delle autostrade A 24 e A25.

I sindaci marsicani sono intervenuti in Comune per presentare al governatore abruzzese le problematiche relative alla Marsica e alle aree interne. Presenti i consiglieri regionali Simone Angelosante, Mario Quaglieri e Giorgio Fedele.

‘Sull’autostrada ho proposto un tavolo istituzionale perché sono anche io notevolmente preoccupato e questo l’ho espresso al ministro Toninelli, di questa situazione di stallo e di conflitto che c’è tra Ministero e Strada dei Parchi, quasi incomunicabili”, ha affermato Marsilio in occasione della presentazione di un documento condiviso dai sindaci della zona. “Noi come Regione”, ha evidenziato Marsilio, “non siamo né concessionari, né concedenti, non facciamo il tifo per nessuno e facciamo il tifo per un autostrada economica, percorribile, sicura, al servizio dei nostri cittadini.

“Chi deve decidere decida”, ha precisato il presidente della Regione, “purché lo faccia in tempi utili ad evitare catastrofi e a ritrovarci al primo luglio con tariffe aumentate e insostenibili o con chiusure dell’autostrada per contenziosi pesantissimi, legali e irrisolvibili”.

“L’obiettivo è arrivare ad avere finalmente ferrovie all’altezza di un Paese civile anche in Abruzzo e per questo abbiamo discusso con il ministro Toninelli anche della dorsale Tirreno Adriatica che si lega anche al ragionamento sulla zona economica speciale”, ha spiegato Marco Marsilio ai primi cittadini marsicani, “sull’alta velocità Roma-Pescara oggi c’è un miliardo e 2 circa destinato da Ferrovie dello Stato per rendere la linea ad alta velocità sufficientemente veloce da poterla considerare utilizzabile”.

“Il finanziamento è previsto al 2021”, ha concluso Marsilio, “e per quanto riguarda la questione delle ferrovie è l’infrastruttura madre per consentire alle aree interne collegamenti con Roma e Pescara. Ci sono 375 mila euro che abbiamo messo in bilancio con una variazione per l’opera di messa in sicurezza della Superstrada del Liri”.

 

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto