The news is by your side.

Mancato rispetto delle norme anticovid, i carabinieri sospendono l’attività di una frutteria

San Benedetto dei Marsi. È stata sospesa per cinque giorni un’attività di frutteria di San Benedetto dei Marsi, gestita da cittadini egiziani.

La frutteria è stata controllata dai carabinieri che hanno accertato delle irregolarità che ne hanno permesso la chiusura temporanea, fino a quando il titolare non si metterà in regola.

I controlli sono stati eseguiti dai militari della locale stazione, a guida del luogotenente Loreto Colabianchi, coadiuvati dai colleghi del reparto dell’ispettorato del lavoro dell’Arma.

Ai responsabili dell’attività è stato contestato il mancato rispetto della normativa anti Covid. Tra le altre cose il mancato o errato utilizzo di gel, mascherine, guanti e del distanziamento tra una persona e l’altra. I dettagli dell’ispezione non sono stati resi noti ufficialmente ma è certo che il mancato rispetto delle norme a contrasto della diffusione del Coronavirus hanno permesso la sospensione dell’attività.

Dalle prime informazioni sembrerebbe anche che all’interno del negozio, già controllato in passato dai militari della locale stazione, sia stato trovato a lavoro un giovane sprovvisto di permesso di soggiorno.

Intanto continuano i controlli dei carabinieri della compagnia di Avezzano, al comando del capitano Luigi Strianese, su tutto il territorio, per accertare che le attività commerciali rispettivo le norme dettate dai vari decreti emanati per contenere il contagio del virus.

Potrebbe piacerti anche