News in tempo reale

Maltrattamenti in famiglia, un romeno e un avezzanese finiscono nei guai

Avezzano. Nello scorso fine settimana il personale della Squadra Anticrimine del Commissariato di Avezzano, coordinato dal dirigente Paolo Gennaccaro, ha dato esecuzione a due diverse misure cautelari, entrambe emesse dal GIP del Tribunale di Avezzano Maria Proia, per il reato di maltrattamenti in famiglia. La prima misura cautelare, che vede l’applicazione dell’allontanamento dalla casa familiare, è stata eseguita nei confronti di B.P., trentasettenne rumeno, il quale in più occasioni, sotto gli effetti dell’alcol, aveva aggredito verbalmente e fisicamente la mpoliziaoglie, causandole traumi al volto e costringendo la donna ad allontanarsi da casa insieme alle figlie per sfuggire alla sua violenza. La seconda misura cautelare è stata eseguita nei confronti di D.M.F., trentunenne italiano, anch’egli responsabile di un crescendo di episodi di violenza fisica e verbale attuati nei confronti della moglie, cui aveva provocato fratture scomposte, e delle figlie minori, spettatrici di tali violenze; la donna si era rivolta alla polizia temendo per la propria incolumità in quanto più volte il marito aveva minacciato di investirla o darle fuoco. All’uomo, incensurato, è stato notificato un provvedimento di divieto di avvicinamento e divieto di comunicare con qualsiasi mezzo con la consorte. Coordinatore delle indagini è il Sostituto Procuratore della Procura della Repubblica di Avezzano Roberto Savelli.