News in tempo reale

Maltempo, Del Corvo: «in Marsica non è più un problema di viabilità ma di Protezione civile

Avezzano. Dopo le polemiche e le accuse alla Provincia, che non ha liberato le strade provinciali causando l’isolamento di decine di paesi della Marsica per diversi giorni, ora arriva la risposta del presidente Antonio Del Corvo che chiama in causa la protezione civile, che avrebbe dovuto agire prima, e i sindaci, invitati dal presidente della Provincia a collaborare pulendo con i propri mezzi anche le strade di competenza provinciale. In sostanza ciò che già è accaduto in diversi Comuni.
“La Provincia dell’Aquila”, si legge nella nota di Del Corvo, “solo lunedì alle 18,00 e riuscita, dopo 48 ore di lavoro, ad aprire la strada ai mezzi dell’Enel, per ridare corrente a Balsorano ed ai Comuni della Valle Roveto, isolati da giorni. Inoltre, si è provveduto a liberare dall’isolamento il Comune di Civita D’Antino. Ieri quello di Canistro, insieme a Pescasseroli e Cappadocia e si è completato il collegamento con Collelongo e Villavallelonga, con apposite turbine, si sta lavorando sulla provinciale Capistrello – Sora. Solo oggi, si è riusciti ad arrivare a Castellafiume, a causa di numerose auto abbandonate lungo il tragitto (problema che risulta essere il più frequente). Nel pomeriggio di oggi, martedì 4 spazzaneve e 2 pale si stanno concentrando sulle Provinciali 19 20 e 22 che collegano Avezzano, San Benedetto dei Marsi, Luco dei Marsi, Trasacco, Ortucchio. Già da lunedì pomeriggio una turbina sta lavorando su Tagliacozzo e Sante Marie dopo aver liberato la frazione di Marano a Magliano dei Marsi. “Sin dalle 13,00 di venerdì siamo in una situazione, in cui – ha affermato il Presidente Antonio Del Corvo – non è più un problema di viabilità, ma di Protezione Civile. Perciò, è necessaria la massima collaborazione tra istituzioni pubbliche, privati e cittadini. Stiamo operando in tutte le strade, anche non di nostra competenza in quanto dobbiamo ragionare in base alle priorità; risulta chiaro a tutti che una popolazione senza luce, acqua, gas e viveri abbia l’assoluta precedenza su tutto, di qualsiasi competenza siano le strade.
Questa mattina, – prosegue Del Corvo – abbiamo avuto una riunione operativa con il dirigente del settore e i tecnici dell’Amministrazione, per fare un’analisi generale e nel dettaglio della situazione e’ emersa l’estrema necessità di precettare ogni mezzo disponibile sul territorio; per questo, abbiamo contattato personalmente i privati per chiedere ulteriori mezzi. Un’altra esigenza è quella di procurare il gasolio necessario per i grandi mezzi antineve.
Vorrei sottolineare, l’estrema necessità di collaborazione, soprattutto da parte dei Sindaci, che in pieno stato di protezione civile, devono assolutamente rendersi disponibili con i mezzi presenti nei loro Comuni, per aiutare i Paesi isolati da veri e propri muri di neve”.
La provincia raccomanda agli automobilisti di mettersi in viaggio solo per necessità e con pneumatici da neve o catene. Preghiamo i sindaci di emettere apposite ordinanze.