News in tempo reale

L’Italia dedica un francobollo al sito archeologico di Alba Fucens

Massa d’Albe. Come reso noto all’inizio di questo 2013, uno degli ultimi decreti firmati dall’ allora Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera concedeva l’emissione di un francobollo, nell’ ambito della valorizzazione del patrimonio artistico e culturale italiano, relativo all’area archeologica di Alba Fucens. Un giusto riconoscimento che sottolinea, qualora ce ne fosse bisogno, l’importanza del sito marsicano definito nel comunicato stampa insieme ad altre realtà “Centro archeologico d’eccellenza” e che premia l’instancabile lavoro della Cooperativa “ALBA FUCENS”. Il presidente della “ALBA FUCENS” Antonio VASSELLI, insieme ai suoi collaboratori da anni si occupa del servizio di informazione, accoglienza e di visite guidate nonché della valorizzazione del sito archeologico marsicano. Sabato 30 novembre, il francobollo sarà disponibile presso tutti gli sportelli postali d’Italia, mentre ad Alba Fucens, nel pomeriggio, dalle ore 16.00 e nell’ ambito di una manifestazione organizzata per l’ occasione, sarà attivo uno sportello postale distaccato, che sarà munito, oltre del francobollo dedicato, anche dell’unico annullo speciale “Primo Giorno di francobollo Alba FucensEmissione”. Ad affiancare la cooperativa, ed a brindare per questo importante avvenimento, non mancherà il Circolo Filatelico Numismatico MARSICAFIL di Avezzano, che quest’ anno festeggia il decennale dalla fondazione e che non poteva ricevere miglior regalo per la circostanza. Dell’ emissione di questo francobollo, comunque, dovrebbe andare fiero tutto l’Abruzzo, in particolare la Marsica, considerato che in passato non è mai avvenuto che un francobollo celebrasse un pezzo della terra marsa e contestualmente l’ emissione avvenisse nel comune interessato. Quindi, questa emissione per Alba Fucens celebra indirettamente tutto il territorio, e dal 30 novembre Alba Fucens rappresentata nel francobollo viaggerà sulla corrispondenza italiana diretta in tutto il pianeta, diventando un efficace biglietto da visita e veicolo di promozione della Marsica e dell’ Abruzzo nel mondo. Sempre nel pomeriggio di sabato 30 novembre, per l’occasione, una serie di appuntamenti completerà la manifestazione: la presentazione dell’ anteprima del libro, da parte del suo autore Enrico Carattoli, “Alba Fucens l’ottavo colle di Roma – Dalle origini ai giorni nostri”, il concerto per chitarra flamenca di Luigi De Simone e l’ importante conferenza del Prof. Ernesto Di Renzo dal titolo “Il culto di San Nicola di Bari nelle forme di religiosità popolare”. L’invito a partecipare a questo straordinario evento è rivolto a tutti.