News in tempo reale

Liste d’attesa: nove mesi per sottoporsi all’ecodoppler agli arti inferiori arterioso

Avezzano. Bisogna attendere nove mesi per sottoporsi all’ecodoppler agli arti inferiori arterioso nell’ospedale di Avezzano. La lista d’attesa per l’esame, che può essere effettuato o nel reparto di chiururgia o in quello di angiologia, è una delle più lunghe nella struttura ospedaliera della città. Così un uomo di 48 anni si è ritrovata nei giorni scorsi con un appuntamento per l’ecodoppler fissato al 13 marzo 2012. La situazione non migliorava negli altri ospedali della città. A L’Aquila il primo appuntamento utile è per il 22 settembre, a Castel di Sangro il 23 gennaio e a Sulmona il 10 dicembre. Per Quirino Bisegna, dirigente medico responsabile del Servizio di prenotazione della Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila “nel campo della prenotazione viene data sempre la prima disponibilità ma spesso non coincide con la prenotazione perché il paziente vuole fare l’esame con un determinato medico e in una specifica struttura. I pazienti non si vogliono spostare neanche da Avezzano a Tagliacozzo dove ci sono servizi che funzionano benissimo, o a Sulmona, L’Aquila e Castel di Sangro dove si deve attendere meno per sottoporsi a un esame”. Per risolvere il problema delle liste d’attesa, oltre all’appello alla responsabilità dei medici di famiglia, il dottor Bisegna ha attivatoil servizio Recall grazie al quale “riusciamo a contattare il paziente prima dell’erogazione della prestazione per sapere se effettuerà o meno il test. Contattando i pazienti qualche giorno prima dell’esame”, ha concluso Bisegna, “riusciamo a recuperare il 20 per cento delle prestazioni perché molte persone prenotano ma poi non si recano ad effettuare i test. Le motivazioni fornite molto spesso sono frivole e lasciano intendere che in realtà era stato prescritto un esame non necessario”.