News in tempo reale

Liri ancora inquinato da una schiuma bianca, cresce l’attesa per l’esito delle analisi sulle acque

Civitella Roveto. Sono ore d’apprensione in tutta la Valle Roveto per la schiuma bianca che ha invaso il Liri facendo morire centinaia di pesci. L’inondazione maleodorante ha invaso tutto il corso d’acqua distruggendo trote, cavedani e gamberi e soprattutto creando allarme tra la popolazione. “Abbiamo consegnato ad un laboratorio di una prestigiosa università i numerosi campioni di acqua putrida prelevati ieri sul nostro fiume”, ha commentato il vice sindaco Pierluigi Oddi, “pubblicheremo, senza indugio alcuno, i risultati delle analisi. Vogliamo capire una volta per tutte cosa c’è dentro quell’acqua che ha sterminato in un colpo solo tutta la fauna ittica e da dove proviene esattamente! Non ci fermeremo davanti a niente”. Non è la prima volta che accade una cosa del genere. Già in passato il Liri, che parte da Cappadocia e arriva fino nel frusinate, era stato inquinato da un’acqua putrida e dal cattivo odore che aveva provocato una morìa di pesci.