The news is by your side.

Urne aperte in LFoundry per il rinnovo delle rsu di stabilimento, ecco tutti i nomi dei candidati

Avezzano. Oltre 1.400 dipendenti di LFoundry al voto per il rinnovo dei rappresentanti sindacali di stabilimento. Saranno aperte mercoledì alle 11.30 le urne nell’azienda più grande del territorio acquistata dal colosso cinese Jangsu Cas -igbt technology. I seggi saranno allestiti nella sala mensa e saranno aperti fino al 6 giugno alle 15. Si potrà votare il giorno dalle 11.30 alle 15 e la notte dalle 22 a mezzanotte mercoledì, venerdì, domenica e poi ancora il 29 e 30 maggio e il primo, 3, 5 e 6 giugno.

Lfoundry

Subito dopo la chiusura delle urne, poi, si procederà con lo scrutinio. I 1.453 aventi diritto, ci cui gran parte sono in contratto di solidarietà da dicembre, avranno la possibilità di scegliere i loro 15 rappresentati tra i candidati delle quattro liste presentati dalle altrettante sigle sindacali.

I candidati per la Fiom – Cgil sono: Federica Serafini, Simona Valentini, Donato Buccini, Diego Di Francesco, Roberto Di Francesco, Francesco Maggi, Rocco Rossi e Ciro Sabatino.

Per la Fim – Cisl si sono messi in gioco: Luca Centi Pizzutilli, Alessandro Maurizi, Luca Giuseppe Zampella, Michele Saullo, Massimo Salvati, Aldo Bisegna, Massimo Maillaro, Giancarlo Di Matteo, Carlo Bafile, Orlando Mondazzi, Mauro Bussotti, Cesidio Carusi e Francesca Alimonti.

Nella lista della Uilm – Uil ci sono: Adamo Riddei, Alessandro Ciuffini, Gianfilippo De Blasis, Luigi Abruzzo, Andrea Campione, Domenico Cesta, Monica Di Cola, Pietro Di Leonardo, Edoardo Picozzi, Eugenio Franchi, Sabrina Millemaci, e Sara D’Agostino.

Per la Failms Cisal sono scesi in campo Berardino Amicosante, Alfredo De Caro, Giustino De Meis, Fernando Di Gianfilippo, Massimo Marchetti e Antonio Vannozzi.

La lista della Fismic non è stata presentata perché i vertici del sindacato hanno scelto di candidarsi con la Uilm – Uil. La commissione elettorale ha considerato incandidabile Franchi, della coalizione della Uilm – Uil, per problemi burocratici. I rappresentanti sindacali di stabilimento che saranno eletti dovranno affrontare il passaggio delicato del timone da LFoundry a Jangsu Cas -igbt technology che avverrà proprio a giugno. Sarà loro compito vigilare sul futuro assetto dell’azienda e soprattutto sul mantenimento dei livelli occupazionali.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto