The news is by your side.

Le vacanze estive ai tempi del Covid: consigli per evitare brutte sorprese

Le vacanze estive quest’anno saranno sicuramente diverse: gli ultimi mesi hanno stravolto le nostre abitudini ma anche le nostre certezze. Ci siamo trovati tutti costretti a rimanere in casa per diverse settimane, ma fortunatamente il peggio sembra ormai passato. Anche se c’è chi parla della possibilità di una seconda ondata, una buona notizia c’è: l’estate è salva e possiamo programmare le nostre vacanze. Certo è che qualcosa è cambiato e non possiamo fingere che non sia così. Il Covid-19 non è ancora stato completamente debellato e questo significa che alcune restrizioni e regole andranno seguite anche durante le ferie estive.

In molti hanno timore nell’organizzare le vacanze, ma basta scegliere la meta giusta per non avere problemi e scansare il rischio di brutte sorprese, anche in tempi difficili come questi.

Vacanze estive 2020: meglio passarle in montagna

Per il momento sono tutti concordi nel sostenere che le mete migliori per questa estate saranno le zone di montagna, mentre le località di mare potrebbero riservare più imprevisti e problemi in questo particolare momento storico. Sotto questo punto di vista, il nostro Abruzzo offre molte possibilità, anche se l’offerta dei comprensori turistici potrebbe essere migliorata, in termini di varietà e organizzazione, prendendo magari ispirazione da alcune realtà del nord Italia, che su questo tipo di turismo hanno fatto la propria fortuna (come, ad esempio, il Trentino, regione che ha sempre investito budget importanti nella propria promozione turistica, e che si caratterizza per la presenza di strutture di alto livello già prontissime ad accogliere i turisti e family hotel perfetti per chi viaggia con i bambini al seguito).

 In montagna infatti non ci sono grandi problemi di spazi, il rischio di assembramenti è di gran lunga inferiore e si può vivere un contatto diretto con la natura senza doversi preoccupare troppo delle misure anti-contagio.

Il problema delle spiagge nei mesi di picco

Per quanto riguarda le località di mare, la situazione sembra essere più complicata in questo momento perché se le spiagge ora non sono ancora molto affollate ed il rispetto delle distanze di sicurezza è facile da garantire, cosa accadrà nei mesi di luglio ed agosto, quando l’afflusso turistico aumenterà?

Trascorrere le vacanze al mare dunque è possibile, perché in sé non ci sono leggi che lo vietino. Il rischio però è quello di trovare spiagge piene e non avere la possibilità di rilassarsi completamente. Per ovviare a questo problema si possono scegliere i lidi e gli stabilimenti balneari, quelli seri, che si spera non vadano a ritoccare tariffe che in molti casi sono già aumentate in modo significativo.

Vedremo cosa accadrà nei mesi di punta.

Il Bonus Vacanze: una buona notizia ai tempi del Covid

Per incentivare il turismo in questo momento storico, il Governo con il Decreto Rilancio ha promosso il Bonus Vacanze. Sono previsti incentivi per coloro che prenotano presso una struttura alberghiera e questa è sicuramente una bella notizia. Per accedere al bonus è necessario fare l’ISEE ma i requisiti di reddito non sono particolarmente limitanti e saranno dunque in moltissimi ad avere diritto a questa forma di sostegno.

Photo by Fas Khan on Unsplash

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto