News in tempo reale

Le tre giornate di Scurcola Marsicana, bilancio di fine mandato

Scurcola Marsicana. Sabato 26 marzo si è chiuso il triplice appuntamento dedicato alla presentazione e all’approfondimento del bilancio sociale di mandato del Comune di Scurcola Marsicana. Nell’ultimo incontro il Sindaco Vincenzo Nuccetelli ha illustrato i risultati raggiunti in materia di sviluppo economico del territorio. Il filo conduttore che ha accompagnato e tenuto insieme la riflessione si trova tutto in quella parola “riqualificazione”, sulla quale il Sindaco si sofferma per illustrarne la forza dirompente nell’attività di un’amministrazione, se recepita nel contesto di una programmazione strategica di azioni concrete. Sia le scelte in materia di urbanistica sia i lavori pubblici sono stati pensati sostanzialmente per la realizzazione di una profonda riqualificazione urbana. Amministrare è così quel percorso che permette di avvicinare la realtà delle cose ad un progetto ideale di città, è  promozione e recupero di tutto ciò che sul territorio ha valore per lo sviluppo della comunità, è selezionare, fra le mille opzioni possibili, quelle in grado di determinare un sensibile miglioramento della qualità della vita. Questa è la cornice dei valori nella quale il sindaco inscrive la specifica attenzione dedicata al Centro storico del capoluogo, con l’approvazione di un Piano di Recupero che, unitamente alla scelta di aderire al progetto “Rinascimento Urbano” proposto dal sistema nazionale dei “Borghi Autentici d’Italia”, rilancerà lo sviluppo socio economico del “borgo antico”. L’investimento delle risorse recuperate dalla rinegoziazione dei mutui, l’indizione di un concorso di idee per la valorizzazione storico ambientale degli spazi pubblici ed infine la previsione per il triennio 2011 – 2013 di contributi a fondo perduto (€ 120.000,00) e di esenzioni e agevolazioni tributarie per le ristrutturazioni, sono il segno tangibile della sfida che l’attuale amministrazione ha accettato sulle enormi potenzialità del Centro Storico, in termini di richiamo turistico e di aumento delle residenze primarie e secondarie. L’obiettivo della riqualificazione echeggia anche nella illustrazione dei lavori pubblici. Manutenzione dei beni comunali, innovazione, tutela del patrimonio storico e un accentuato interesse alla sistemazione e messa in sicurezza della viabilità veicolare e pedonale sono state le principali scelte dell’Ente, per migliorare il territorio sotto il profilo dell’ordine, della pulizia, della sicurezza e per valorizzarne la forza attrattiva di località moderna e funzionale rispetto alle odierne necessità. La politica fa le sue scelte. Il valore non è più quello della “quantità”, sia nell’edilizia pubblica che in quella privata. I nuovi obiettivi sono quelli della efficienza strutturale, rispetto ad effettive esigenze di praticità e di progresso e della promozione dello sviluppo economico-sociale. Rilevanti comunque le risorse messe in campo: 1.637.283,00 euro per lavori già appaltati e 1.771.100,00 euro per lavori già finanziati e di prossima attuazione. Al termine dell’incontro, esprimendo l’auspicio di un proficuo e fecondo confronto, anche in termini critici, proprio sui contenuti del bilancio sociale e nel salutare i cittadini, ai quali ha ritenuto di restituire con la rendicontazione sociale, in qualche modo idealmente, l’istituzione avuta in gestione per cinque anni, il Sindaco, con evidente emozione, ha comunicato l’adozione da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano del decreto con il quale il Comune di Scurcola Marsicana è stato insignito del titolo di “Città”.