News in tempo reale

Le scuole medie di Avezzano hanno dieci sanificatori, fondazione Carispaq al fianco degli studenti

Avezzano. Comune e Fondazione Carispaq al fianco degli studenti e alla sicurezza nelle scuole in un periodo dettato dall’emergenza Covid.

Questa mattina, infatti, nella sala Consiliare del municipio è stato presentato il progetto, fortemente voluto dalla Fondazione Carispaq e dal comune di Avezzano, che consiste in dieci sanificatori che saranno consegnati alle scuole medie della città per prevenire il diffondersi del contagio, combattere virus, sanificare ambienti e superfici.

Quattro scuole medie, due sanificatori a plesso scolastico. In un momento in cui la sicurezza e la prevenzione sono all’ordine del giorno, soprattutto con il rientro in classe, la Fondazione Carispaq ancora una volta è vicina alla Marsica ma soprattutto alle esigenze dei cittadini.

Presenti alla conferenza stampa il vicesindaco della città, Domenico Di Berardino, il presidente della Fondazione Carispaq Domenico Taglieri, il consigliere Giovanni Seritti, l’assessore alle politiche scolastiche, Patrizia Gallese, l’assessore all’emergenza covid, Maria Teresa Colizza, i consiglieri Concetta Balsorio e Maurizio Seritti, Armando Floris e le dirigenti scolastiche delle scuole medie della città.

“Questo progetto testimonia ancora una volta il senso di appartenenza alla comunità”, ha detto il vicesindaco Di Berardino, “siamo qui oggi per rispondere ad un grido d’allarme che stiamo avvertendo sempre di più. Ci tengo a ringraziare i dirigenti scolastici presenti che si fanno carico di un’attività che diventa sempre più importante per i ragazzi. Ogni amministrazione pubblica in questo momento particolare ha un dovere: rendersi disponibile soprattuto per cercare di collaborare con tutti e mettere in pratica strumenti per dare risposte alle richieste del territorio. Da soli non ci si riesce, se non tramite un concorso di attività tra istituzioni”.

“La fondazione Carispaq”, ha sottolineato, “ha voluto collaborare con il Comune, rispondere velocemente ad un grido d’allarme: oggi le scuole avranno un numero di sanificatori indispensabili per consentire e garantire un’attività di sanificazione degli ambienti. È un grande orgoglio, come cittadino della nostra comunità, aver ricevuto l’attenzione della fondazione perché ha saputo concretizzare un’esigenza veloce del nostro territorio. Siamo, comunque, in stretto contatto per altre iniziative. Il comune di Avezzano nell’ultimo consiglio comunale ha inserito nel bilancio un finanziamento interministeriale dedicato a progetti di inclusione per famiglie in gravi difficoltà economiche”. 

Colizza:

“Ci tengo a ringraziare la fondazione per la sensibilità dimostrata e la vicinanza alle scuole”, ha precisato l’assessore all’emergenza covid Colizza, “oggi non tutti i bambini che non possono essere vaccinati per via dell’età, sappiamo che devono aver compiuto il dodicesimo anno, quindi sono importanti misure di sanificazione degli ambienti e attività screening periodico. Da oggi Avezzano avrà 10 sanificatori che depurano aria e superficie da virus e batteri. Le scuole avranno almeno due sanificatori da posizionare negli ambienti comuni e spostare per necessità. Per le scuole materne ci ha pensato il Comune. Stiamo anche programmando test salivari per le scuole”.

“Sono lieto di questo intervento che è stato fatto”, ha detto il consigliere della fondazione Seritti, “perché i nostri ragazzi delle scuole inferiori possano avere il massimo sostegno di attenzione da parte dei plessi scolastici. I ragazzi devono avere il massimo sostegno. Ringrazio il presidente perché è da sempre vicino alla Marsica”.

“Molto è stato detto dal vice sindaco”, ha continuato Taglieri, presidente della fondazione, “che ha colto in pieno l’importanza dell’iniziativa. Abbiamo la fortuna di avere presenze importanti all’interno della fondazione, come la Colizza e Seritti, che permettono alla fondazione di affrontare i problemi che sono sorti. L’attenzione principale durante questo periodo è stata rivolta alla lotta alla pandemia. Sono stati fatti interventi importanti, come le strutture per accogliere malati, e la fondazione è stata una presenza importante nelle Caritas che si sono trovate a disposizione somme immediate per le necessità”.

“Credo che questa iniziativa farà notizia in Regione Abruzzo”, ha concluso Taglieri, “è stato importante in direzione dei giovani perché sono proprio loro i meno protetti, abbiamo parlato prima di vaccinazione e cure, e la loro presenza nella società e nella scuola è importante. Questi sanificatori aiuteranno perché non ci preservano solo dal virus ma anche da batteri e influenza. Rappresentano un’indicazione importante perché ci può dare la possibilità di capire se questo strumento può essere preso in considerazione in altre realtà. Questa iniziativa non cancella le altre possibilità che la fondazione ha nei confronti della Marsica. L’attenzione sulla Marsica è sempre alta”.