News in tempo reale

Lavori bloccati al castello, l’Anpi Marsica scrive a Passerotti: completare il parco della memoria 33 Martiri di Capistrello

Avezzano. Una lettera, con destinatario il commissario prefettizio di Avezzano, Mauro Passerotti, è stata inviata dall’ANPI Marsica per sollecitare lo stesso a riprendere i lavori nella parte posteriore del castello Orsini, quella dove dovrebbe sorgere il nuovo parco cittadino intitolato ai 33 martiri di Capistrello. Ecco il testo integrale della stessa, firmata dal presidente Giovanni d’Amico e dal segretario Augusto Di Bastiano:

“Signor commissario, facendo seguito alla nostra nota del 16 aprile 2019 protocollo 0020768/19, inoltrata al sindaco di Avezzano, le chiediamo un incontro perché preoccupati del fermo dei lavori relativi alla realizzazione del Parco alla memoria de “I 33 martiri” del 4 giugno 1944”.

Questa, invece, la lettera inviata all’ex sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis, lo scorso 16 aprile:

“Signor Sindaco,

Abbiamo appreso, attraverso  la sua comunicazione istituzionale e i mezzi di informazione, della fase avanzata dei lavori nel parco circostante il Castello Orsini di Avezzano e della volontà della Sua Amministrazione di dedicarlo alla memoria dei 33 cittadini innocenti,  uccisi barbaramente a Capistrello il 4 giugno del 1944 dalle truppe tedesche che occupavano la Marsica. Tra quelle vittime innocenti vi erano molti nostri concittadini di Avezzano. L’idea di dedicare a tutti loro un parco alla memoria in uno dei luoghi simbolo della Città, il Castello Orsini, non può che essere assolutamente  apprezzata dall’ANPI Marsica, anche in ragione dell’impegno profuso negli anni scorsi per la ricerca dei responsabili di quella terribile strage., soprattutto e grazie   all’infaticabile determinazione del nostro compianto  Presidente Antonio Rosini”.

“La nascente Associazione tra i Comuni  i cui cittadini sono stati vittime della strage, con l’ANPI, le Associazioni “Il Cammino dell’Accoglienza” e “Il Liri”, alla quale aderisce il Comune di Avezzano e della quale auspichiamo la definitiva costituzione, potrà riprendere il cammino di ricerca, formazione, educazione sui temi molto attuali della difesa della  libertà e della democrazia, rafforzando la condivisione istituzionale e il coinvolgimento sociale iniziato e sviluppato negli ultimi anni nella nostra Città e nel territorio della Marsica”.

“Confermando pertanto la disponibilità dell’ANPI per il sostegno dell’importante iniziativa della istituzione del Parco alla memoria dei 33 Martiri e per le altre iniziative culturali avviate in questi anni, chiediamo di poterLa  incontrare per definire ogni possibile collaborazione affinché la nostra Città possa avere il massimo coinvolgimento civile e culturale per la sua realizzazione”