News in tempo reale

L’abbraccio commosso di Avezzano alla famiglia di Chiara Ambrosi: ai funerali chiesa gremita di amici e parenti

Avezzano. Tantissime persone oggi pomeriggio nella chiesa di San Giovanni ad Avezzano, per l’addio a Chiara Ambrosi, la 27enne che ha perso la vita dopo una malattia duranta due anni. La chiesa non ce l’ha fatta a contenere tutti i partecipanti al funerale e in tanti sono rimasti fuori.

Un’omelia di conforto ai familiari della giovane che studiava Giurisprudenza e che tutti i suoi amici apprezzavano per la bontà e la trasparenza d’animo. A farla, dall’altare, don Francesco Tallarico che ha abbracciato i genitori Giuseppina e Berardino e il fratello Mirko, al quale era molto legata.

In chiesa anche molti colleghi del padre, carabiniere della compagnia di Avezzano, in pensione, molto conosciuto in città perchè per tanto tempo è stato un carabiniere di quartiere. Presenti i militari dell’Arma anche in moto.

Alla fine della celebrazione un ultimo saluto le è stato rivolto dal cugino, che ha raccontato chi era Chiara e di come continuerà a vivere nel cuore di chi l’ha persa troppo presto. Subito dopo il lancio di palloncini da parte degli amici, il trasferimento nella chiesa di Leofreni, in provincia di Rieti, paese di cui è originaria la famiglia, per la santa benedizione e a seguire la sepoltura.

 

 

Leggi anche:

 

La comunità di Avezzano dice addio a Chiara Ambrosi, giovane studentessa di Giurisprudenza