News in tempo reale

La villa comunale di San Benedetto torna al suo splendore, riattivate le cinque Antiche fonti romane

San Benedetto dei Marsi. Sono quasi ultimati i lavori di riqualificazione del parco cittadino di San Benedetto dei Marsi. Con questo intervento di valorizzazione il sito è stato dotato di un impianto di irrigazione automatizzato e di un nuovo manto erboso che hanno ridato lustro e decoro ad un luogo molto amato e frequentato non solo dai nostri Cittadini, ma anche da quelli dei paesi limitrofi. Si è provveduto, inoltre, a mettere in sicurezza diversi tratti dei viali, ampliato alcune piazzole e posizionato nuove panchine per migliorare la ricettività e l’accoglienza dei visitatori. “Un orgoglio ed un onore è stato, poi, l’aver riattivato le cinque Antiche fonti romane, che per millenni avevano dissetato generazioni di nostri avi e che, da decenni, non erano più in funzione”, ha precisato il sindaco Quirino D’Orazio, “per valorizzare questo simbolo della nostra San Benedetto, è stato installato anche un delicato impianto luminoso che, soprattutto di notte, ne esalta la naturale bellezza, donando a questo angolo del parco un nuovo e romantico fascino.

Questa ennesima opera di riqualificazione urbana, insieme a quelle di posizionamento degli ulivi vicino la chiesa centrale del paese, della nuova fruibilità dell’anfiteatro romano, del viale con i cipressi toscani, dei lavori di valorizzazione del portale di Santa Sabina, costituiscono una nuova tessera di quel mosaico fatto di archeologia e personaggi storici, di tradizioni, di cultura e di verde pubblico cui vorremmo indirizzare la nostra San Benedetto dei Marsi”.