The news is by your side.

La puzza ha le ore contate, si attendono gli esiti delle analisi e la Valle Roveto si appella alla Regione

Avezzano. Controlli serrati nel nucleo industriale della città per scoprire l’origine del cattivo odore che da giorni crea disagi in tutto il territorio. Si attendono sviluppi sulla vicenda che sta creando preoccupazione non solo tra i dipendenti degli stabilimenti del nucleo industriale, ma anche sui residenti dei comuni rovetani. L’odore forte e acre che si avverte ormai da giorni alle porte della città e nella Valle Roveto ha fatto scattare verifiche su tutta la zona. Insieme alla Polizia Locale di Avezzano sono arrivati sul posto i tecnici dell’Arta Abruzzo e dalla procura di Avezzano che stanno lavorando per trovare la causa di tutto ciò.

Oltre alle analisi sulle acque prelevate nei pressi degli scarichi di alcune aziende del territorio si sta lavorando anche sui dati periodici che le fabbriche forniscono alle autorità competenti sull’andamento dei loro siti. Ogni attività è tenuta a effettuare dei controlli periodici per certificare lo stato della fabbrica e dei macchinari. La Polizia locale sta passando al setaccio tutti i documenti per verificare se ci sono anomalie.

I sindaci della Valle Roveto, nel frattempo, hanno scritto una lettera alla Regione e alla Provincia chiedendo di immediatamente un incontro per attivare tutte le misure urgenti e di prospettiva strategica per la tutela del fiume e del territorio della Valle del Liri.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto