News in tempo reale

La Marsica al voto: il 6 e 7 maggio nove Comuni saranno chiamati a rinnovare i consigli

Avezzano. Sessanta giorni per fare, disfare, siglare accordi, alleanza, parlare con i cittadini e convincerli a votare per una o l’altra lista. Il 6 e 7 maggio si voterà in nove Comuni marsicani dalla Valle Roveto alla Vallelonga, fino ad Avezzano. E’ proprio la città di Avezzano il capoluogo più grande dove i cittadini saranno chiamati a rinnovare il consiglio comune. La politica locale è in fermento. Accanto ai candidati dei due schieramenti politici più grandi, Italo Cipollone per il Pdl e Giovanni Di Pangrazio per Pd e Terzo Polo, fanno capolino anche altri nomi, come Lorenzo De Cesare per Alleanza di Centro e Nazzareno Di Matteo, che potrebbero dare filo da torcere agli altri. Ma alle urne non andranno solo gli avezzanesi. Il 6 e 7 maggio si tornerà al voto anche a Balsorano. L’attuale sindaco, Francesca Siciliani, lascerà lo scranno comunale e per prendere il suo posto in paese c’è già una battaglia in atto. L’unico nome certo per ora è quello di Mauro Tordone, che si candiderà con una lista civica appoggiata anche dal Pd. A causa della scomparsa dell’amato sindaco Bruno Murzilli anche a Cappadocia, dopo due anni dalla scorsa tornata elettorale, si tornerà a votare. Ancora gli scenari politici della piccola località montana non sono definiti ma sicuramente gli schieramenti che si presenteranno al voto saranno se non uguali almeno simili a quelli delle passate elezioni. Tornata elettorale a distanza di due anni anche a Morino. A causa della
decadenza per incompatibilità del sindaco Giovanni D’Amico i cittadini rovetani saranno richiamati al voto. Probabile la candidatura dell’attuale vice sindaco, Roberto D’Amico e del suo antagonista Tonino Mattei, già sindaco nella passata legislatura. Si ricandiderà a Gioia dei Marsi l’attuale sindaco Gianclemente Berardini che punterà alla continuità ma anche al rinnovamento. Partita ancora aperta a Lecce nei Marsi dove il primo cittadino uscente, Andrea Favoriti, potrebbe rinnovare la sua carica per il secondo mandato. Potrebbe essere il vice sindaco Mario Quaglieri il candidato allo scranno comunale di Trasacco. L’attuale primo cittadino, Gino Fosca, potrebbe abdicare nei suoi confronti per battere il centro sinistra che sta organizzando una lista di volti giovani e di tecnici. Poltica in movimento anche a Luco dei Marsi. Nella cittadina del Fucino il sindaco uscente, Camillo Cherubini, potrebbe ricandidarsi allo scranno comunale con una compagine rinnovata ma nel segno della continuità. A contrapporsi allo schieramento di centro sinistra ci potrebbe essere un gruppo di giovani legato alla destra ma anche una coalizione di centro destra dei quali però ancora non si conoscono i nomi e le posizioni. Anche nel paese del Parco nazionale d’Abruzzo, Villavallelonga, si tornerà al voto. Martorano Di Cesare, sindaco uscente, potrebbe ricandidarsi alla guida del paese montano per assicurare continuità all’amministrazione. Nei Comuni che si recheranno al voto, quindi, ci saranno due mesi di fuoco che precederanno la tornata elettorale del maggio prossimo. Per sapere come si muoveranno i candidati e quali compagini verranno formate per governare i  nove Comuni marsicani bisognerà attendere almeno qualche giorno, mentre per i nomi la data cruciale sarà il 2 aprile quando si presenteranno le liste elettorali.