News in tempo reale

La Elco Group di Carsoli acquisisce la maggioranza dell’olandese Pcb Ramer

Carsoli. La Elco Group di Carsoli, specialista nel settore della produzione di circuiti stampati ad elevato contenuto tecnologico per sistemi elettronici, conquista l’Europa per poi volare sugli orizzonti internazionali ai quali ambiva posizionare il Vecchio Continente gia’ dal 2012, quando il Fondo italiano d’investimento entro’ nel capitale sociale di Elco SpA con 5 milioni di euro: ebbene, il 2014 si e’ aperto con l’accordo per l’acquisizione della maggioranza della concorrente olandese Pcb Ramaer, con sede a Helmond (Eindhoven), fatto che consolida la posizione di Elco come leader in Europa e che le consente di ampliare la gamma di prodotto dai piccoli ai grandi e medi volumi entrando cosi’ in gara anche oltre oceano. Le due societa’ opereranno con entrambi i marchi ed ora rappresentano uno dei piu’ grandi operatori europei del settore: 450 dipendenti in cinque paesi (Italia, Francia, Spagna, Olanda e Cina), 45 milioni di fatturato circa, oltre 500 clienti tra i quali si contano colossi europei come Siemens e Finmeccanica. Elco Group e’ nata nel 1970, oggi ha 25/30 milioni di fatturato e 350 dipendenti tra Europa e Cina, e’ una delle prime 15 societa’ europee di circuiti stampati ad alta tecnologia Nucleo industriale di Carsoliprodotti in piccole serie (multistrato, HDI e Flex-Rigid), mentre Cina e Far East gareggiano su bassa/media tecnologia con le serie piu’ grandi. Ramaer, e’ nata nel 1961, ha 100 dipendenti e un fatturato di circa 20 milioni di euro, ha acquisito un forte posizionamento in Nord Europa attraverso impianti produttivi totalmente automatizzati all’avanguardia tecnologica. “Siamo molto soddisfatti dell’ acquisizione della maggioranza di Ramaer” dichiara Carlo Guidetti, amministratore delegato e azionista di maggioranza di Elco. “Ramaer – spiega – e’ una societa’ con un consolidato know-how produttivo ed un posizionamento commerciale basato sulla innovazione tecnologica e l’orientamento al cliente. Questa operazione, finalizzata grazie al supporto del Fondo italiano d’investimento, rappresenta la nostra quarta acquisizione nel settore dei circuiti stampati negli ultimi cinque anni ed e’ un ulteriore passo avanti verso il nostro obiettivo di diventare il principale operatore europeo del settore, con una presenza in tutti i principali mercati ed una gamma prodotti completa grazie agli stabilimenti produttivi europei e asiatici”. “Siamo estremamente contenti di unire le nostre forze con Elco Group” afferma Gerard Meulensteen, fondatore di Ramaer, “poiche’ condividiamo la filosofia di business basata sulla continua innovazione tecnologica, sulla flessibilita’ e sulla vicinanza al cliente. Inoltre, pensiamo che l’ampliamento della scala produttiva e commerciale ci consentira’ piu’ agevolmente di finanziare ulteriori attivita’ di crescita e di sviluppo internazionale. Ramaer – aggiunge Meulensteen – ha una storia di successo di molti anni nel settore e contribuira’, sotto la nuova leadership di Elco, una rilevante esperienza ed un eccellente know-how nelle tecnologie per i circuiti stampati, creando un operatore globale leader nel settore”