News in tempo reale

La biblioteca comunale “Domenico Grande” apre le porte al romanzo “Polvere di lago”

Villavallelonga. L’Associazione D.F.P. organizza sabato alle 18 a Villavallelonga, presso la Biblioteca Comunale “Domenico Grande”, la presentazione del romanzo “Polvere di lago”, un racconto nato dalla sconfinata passione dell’autore per la storia e le tradizioni della Marsica. Francesco Proia, è sempre stato attratto dalla storia della nostra terra. A soli 14 anni, precisamente nel 1993, fece la sua prima discesa nei Cunicoli di Claudio, un’esperienza incredibile che lo segnò per tutta la vita. Da allora, infatti, inizia ad appassionarsi al territorio della Marsica raccogliendo notizie, aneddoti e quant’altro avesse a che fare con la meravigliosa storia del nostro popolo. Diplomatosi in elettronica e telecomunicazioni, negli anni della scuola imparò a creare siti web; uno dei primi realizzati fu proprio quello dedicato alla mostra “Il Tesoro del Lago” che accompagnò l’omonima esposizione a Villa Torlonia ad Avezzano. Realizza anche una delle prime versioni del sito web del Comune di Avezzano contenente numerose fotografie e materiale multimediale di repertorio ottenendo numerosi riconoscimenti nazionali. Ancora oggi, è lui stesso a curare il sito dedicato al romanzo (www.polveredilago.it) nonché la grafica del libro e degli eventi correlati alle presentazioni, come la promozione pubblicitaria sui social network, la distribuzione commerciale sul web e quasi tutti i filmati che vengono proiettati durante le presentazioni. Oltre alla passione per numerosi sport all’aria aperta e al Francesco Proiarecente amore per l’opera, Francesco gestisce anche un canale YouTube che conta decine di migliaia di visualizzazioni dove pubblica filmati sportivi e contenuti dedicati al libro come ad esempio il trailer e altri approfondimenti.
Ad aprile 2013 viene pubblicato “Polvere di lago”, un viaggio nel tempo alla scoperta di tutti i segreti che per secoli il Lago del Fucino ha celato sotto le sue acque. Il romanzo prende spunto dalla bibliografia storica esistente e l’arricchisce con le testimonianze della tradizione orale, travolgendo il lettore in un confine sottile tra la realtà, mistero e immaginazione. Alessandro, uno studente di architettura, tramite il ritrovamento di un misterioso reperto archeologico, rivelerà al lettore le origini del culto per la Dea Angizia e il suo bosco sacro e l’iniziazione alla magia del popolo dei Marsi, trascinandolo in un’avventurosa caccia al tesoro che svelerà tutti i segreti della città-stato di Alba Fucens – la più grande colonia militare della Roma Repubblicana – e gli ambiziosi progetti che nei secoli portarono al prosciugamento del lago voluto dal Principe Torlonia nel 1878. Tutto questo all’interno di una spy-story affascinante che, attraversando duemila anni di storia, vi farà scoprire questo luogo magico e straordinario, ai più ancora sconosciuto. Informazioni e Prenotazione posti: [email protected] – Telefono: 329 3996534