News in tempo reale

Kosovaro asserragliato in un bar dopo una lite rischia il linciaggio della folla. Rivolta a Celano

Celano. Costretto ad asserragliarsi in un bar per evitare di essere linciato dalla folla. E’ accaduto a Celano dove uno straniero di origini kosovare, dopo una lite con un giovane del posto, ha rischiato di essere pestato da decine di celanesi che, in pochi minuti, hanno fatto un vero e proprio assembramento davanti al locale. Secondo una prima ricostruzione, ancora in corso di accertamento, il giovane straniero era all’interno del bar quando è entrato il padre del celanese che era stato picchiato. Gli animi si sono surriscaldati in pochi istanti e ci sarebbe stato il rischio di una colluttazione. Assembramento davanti al bar a CelanoIl kosovaro, a quel punto, avrebbe fatto la voce grossa, e la situazione stava per degenerare. Così il passaparola è stato velocissimo e molte persone, soprattutto giovani, sono arrivati sul posto, davanti al bar nella centralissima piazza IV novembre. Immediato l’intervento dei carabinieri che hanno tentato, nonostante la folla inferocita, di placare gli animi. E’ arrivato anche il sindaco di Celano, il senatore Filippo Piccone, che ha provato a far desistere i concittadini dall’intento aggressivo. I carabinieri stanno ancora provando a far disperdere le persone, ma a fatica.
Valentina Gallese
Giulia Antenucci