The news is by your side.

Kick Boxing Athens Challenge 2019, l’Abruzzo torna a casa con 138 medaglie. Ecco gli atleti marsicani premiati

Avezzano. Ben 138 medaglie, 45 ori, 41 argenti, 52 bronzi e tante finali perse di pochissimo. Prestazioni fantastiche, supremazia assoluta nelle forme tradizionali maschili e femminili Black Belt, con un grande esordio in gare importanti per la new generation.  Sono questi i numeri che hanno portato un risultato, a dir poco strepitoso, HMD Italia al primo posto nel medagliere internazionale nella competizione svoltasi in questi giorni ad Atene.

Un weekend emozionante con il team HMD Italia e per il Team Regione Abruzzo della scuola del maestro Filippo Marzella cintura nera VII Dan, e con i maestri Galli Piergiorgio VII Dan e il maestro Capogna Roberto VI Dan allievi diretti del Grand Master Trifella Stefano VIII Dan. Atleti provenienti da tutta Europa e dall’Est, si sono contesi il prestigioso podio della capitale Ellenica.

12m

La squadra abruzzese contribuisce al medagliere: tra gli atleti premiati spiccano i nomi dei giovani di Collarmele Samuele Marzella, Oro Light Contact – 63, Argento Light Contact -63 cin. Nere e Bronzo Point Fight -63 cin. Nere, Camilla Marzella Oro Forme Tradizionali under 13, Oro nelle Forme Tradizionali cin. Nere, Oro nei Point Fight -37 avanzati, Oro nel Team Point Fight Young Cadet, Bronzo nelle Forme Tradizionali e nel Point Fight -42 avanzati e Margherita Silvagni, vincitrice dell’argento nelle forme tradizionali delle cinture nere. 

Tra gli atleti premiati di Pescina ci sono Michelangelo Odorisio, vincitore dell’oro nelle forme tradizionali dell’Under 16 e di due bronzi nei Point Fight42 Old Cadet e Light Contact -47 Old Cadet; Sobhane Abdellah con l’oro Forme Tradizionali Under 1 e nel Point Fight Pee Wee e Lorenzo Mancinelli che porta a casa un argento nel Point Fight -69 Old Cadet e un bronzo nel Point Fight +69 Old Cadet.

Medaglie anche tra gli atleti di Cerchio con Gabriele D’Amore, vincitore di un bronzo nelle Forme Tradizionali Under 13, e Massimo Tucceri, che porta a casa un oro nelle Forme Tradizionali Under 10, 2 argenti nelle Forme Tradizionali Under 10 avanzati e nel team Point Fight 6-8 anni, e 2 ori nel Point Fight Pee Wee. Ilaria Di Cintio, di Pescocanale, porta a casa una medaglia di bronzo nel Light Contact -60 Old Cadet.

Otto ori, 5 argenti e 8 bronzi: l’impegno e la motivazione che spinge questi giovani atleti è il frutto di un percorso tradizionale e agonistico che poi si trasforma in motivazione  e che porta il Hwal Moo Do-Korean Dragon(Kick Boxing) ad essere da alcuni anni sempre sul podio del medagliere Nazionale ed Internazionale Fikbms e Wako. Ed è proprio questo che spinge sempre più giovani ad avvicinarsi al Hwal Moo Do (disciplina tradizionale coreana) per approcciarsi a questa realtà che insegna valori sani, fortifica il corpo e regala grandi emozioni. Ora non resta altro che prepararsi per il prestigioso evento mondiale di Dublino “Irish Open”.

 

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto