The news is by your side.

Intensificati in città i controlli anti-covid, Di Pangrazio: stretta della polizia locale per evitare assembramenti

Avezzano. L’aggravarsi della situazione pandemica, causata dalla maggiore diffusione dellaSARS-CoV-2, induce l’amministrazione del Comune di Avezzano ad adottare tutti i provvedimenti per il contenimento della diffusione del contagio. “Il nostro dovere è quello di tutelare innanzitutto la salute dei cittadini”, dichiara il Sindaco, Gianni Di Pangrazio, “ed è per questo motivo che ho disposto, con decorrenza immediata, l’intensificazione dei controlli della Polizia Locale, per evitare assembramenti ma anche verificare il rispetto delle norme sull’uso dei dispositivi di protezione individuale, ovvero l’obbligo di indossare le mascherine protettive negli spazi pubblici all’aperto, nei locali e in tutti i luoghi diversi dalla propria abitazione, con la sola eccezione dei casi previsti dalle ultime disposizioni decretate dalPresidente del Consiglio dei Ministriil 13 ottobre.

“Il servizio di prevenzione”, prosegue il primo cittadino,” si estenderà anche nelle ore seralie riguarderà soprattutto i servizidipreparazione edidistribuzionedeipasti in esercizi pubblici, fra cui, ristoranti, bar, pub, gelaterie, pasticcerie ecc.; in particolare, il servizio di controllo della Polizia Locale, verificherà l’osservanza della norma che prevede l’apertura dei locali sino alle ore 24.00 con consumo al tavolo e sino alle ore 21.00 in assenza di consumo al tavolo”.

“Invito tutti i cittadini”, continua il Sindaco, Giovanni Di Pangrazio, nel rispetto di tutta la comunità, a osservare rigorosamente le norme e raccomando sempre il distanziamento fisico e l’igiene costante e accurata delle mani,che restano invariate e prioritarie”.Il pianodi intervento,fortemente voluto dal Sindaco Di Pangrazio, si integraefficacemente con quello adottatodalla Questura dell’Aquila, realizzando un’efficace e sinergica azione di intervento sul territorio cittadino per la tutela della salute pubblica”.

Potrebbe piacerti anche