The news is by your side.

Insulti razzisti alla figlia di Germana Paoletti, Marcozzi: episodio che non rappresenta il popolo abruzzese

La pentastellata commenta l'episodio a Rocca di Mezzo: "ignoranza di qualcuno"

Rocca di Mezzo. “L’Abruzzo non è razzista e tutti i turisti da noi sono i benvenuti”. Questo il commento di Sara Marcozzi, consigliere regionale e capogruppo del Movimento 5 Stelle in Regione Abruzzo, in riferimento agli insulti cui sarebbe stata vittima la figlia di Germana Paoletti, assessore pentastellata alle politiche sociali ed educative del X Municipio di Roma.

Come raccontato da MarsicaLive, infatti, la figlia dell’assessore del M5S Paoletti è stata vittima nei giorni scorsi di un atto di razzismo e violenza verbale. A denunciare l’accaduto è stata la stessa madre della piccola.

“Ciò che è successo a Rocca di Mezzo non rappresenta il pensiero del popolo abruzzese”, sottolinea la Marcozzi, “ma evidenzia solo l’ignoranza di qualcuno”.

“L’Abruzzo è ben altro e spero che Germana Paoletti e la sua famiglia”, conclude la pentastellata, “a cui va tutta la mia solidarietà, possano scoprirlo trascorrendo una serena vacanza nella nostra regione”. 

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto