News in tempo reale

Inchiesta appalti Comune di Celano, c’è sciopero avvocati: il giudice rinvia udienza di 6 mesi

Avezzano. C’è lo sciopero degli avvocati della camera penale, salta l’udienza davanti al Gup del tribunale di Avezzano Daria Lombardi per l’inchiesta sugli appalti al comune di Celano. Con l’assenza degli avvocati in aula il giudice ha rinviato l’udienza di sei mesi. La nuova data è stata fissata al 12 dicembre. Dovranno comparire davanti al tribunale, oltre al sindaco, Settimio Santilli, 43 anni, e all’ex vicesindaco, Filippo Piccone, altre 31 persone tra cui amministratori, dirigenti comunali, professionisti e imprenditori.

L’operazione risale all’inizio dello scorso anno quando a Celano, il 22 febbraio 2021, i militari del comando provinciale dell’Aquila avevano dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Avezzano a carico di 25 persone indagate per reati contro la pubblica amministrazione. L’operazione portò all’arresto del sindaco (domiciliari), di Piccone (in carcere), e di altre 6 persone (misure alternative con l’interdizione).

L’indagine, che ha suscitato grande clamore nella Marsica, aveva portato anche all’iscrizione nel registro degli indagati di 56 persone. Ora 23 di loro sono uscite definitivamente dall’inchiesta poiché la loro posizione è stata archiviata.

L’indagine è stata chiusa il 21 settembre dello scorso anno e ruota attorno a una ipotesi accusatoria secondo cui in comune vigeva “un sistema corruttivo e clientelare, fondato su amicizie e conoscenze tra gli amministratori del bene pubblico e una cerchia di cittadini o imprenditori locali”. Nel collegio difensivo anche gli avvocati Roberto Verdecchia, Franco Colucci, Gianluca Presutti, Alessandro Fanelli, Antonio Milo, Leonardo Casciere, Vittoriano Frigioni, Domenicantonio Angeloni.