News in tempo reale

Incendio in centro, commercianti al lavoro per pulire. La Libreria Rusconi: l’araba Fenice è rinata dalle ceneri

Avezzano. I danni del fuoco e del fumo che ha invaso i quattro locali del centro in parte sono già stati cancellati. Già ieri mattina, archiviato lo spavento per l’incendio che all’alba si è sviluppato all’interno degli stabili di corso della Libertà – via Diaz – via Trieste e via Corradini, tutti si sono rimboccati le maniche e hanno iniziato a ripulire. Pochi i danni registrati all’Edison di via Armando Diaz e al pub La Scala di via Trieste. Dopo una pulizia straordinaria le attività hanno riaperto regolarmente già ieri sera. Diverso invece lo scenario per l’ottica Claudia e la libreria Rusconi, da dove è partito l’incendio. I proprietari delle due attività si sono messi subito al lavoro per tornare subito ad accogliere i clienti nei negozi. Ma i danni provocati dal fumo sono ingenti e non è escluso che ci vorrà qualche giorno. Oltre al fumo e alla fuliggine ci sono anche le infiltrazioni di acqua usata per spegnere l’incendio e poi la merce danneggiate che non potrà più essere venduta.

 

“Grazie infinite a tutti voi per l’affetto che mi avete dimostrato!”, si legge nel messaggio postato sulla pagina Facebook della libreria Rusconi di Michela Bartolucci, “qualcuno di voi mentre mi abbracciava mi ha detto che L’Araba Fenice è rinata dalle ceneri quindi niente rimbocchiamoci le maniche e rifacciamola più bella…. Grazie grazie grazie!!!”.