News in tempo reale

Impiegati “imbianchini” a Palazzo di città. Sindaco e giunta pagano i materiali

Avezzano. Sindaco e assessori mettono mano al portafogli per l’acquisto dei materiali, i dipendenti del settore IV si armano di pennelli, spugnette e carta vetrata per una rinfrescatina di bianco alle pareti dell’ufficio anagrafe e stato civile della palazzina di tre piani in via America. Operazioni rigorosamente al di fuori dell’orario di lavoro, con pranzo al sacco fornito da mogli e familiari, dolce offerto dall’assessore al patrimonio, Gino Di Cicco. Obiettivo:  rendere più accoglienti i posti di IMG_0805lavoro e di accoglienza del pubblico ampliando i confini della spending review in questa fase di grande difficoltà economica soprattutto per gli enti locali alle prese con bilanci sempre più asfittici. Costo dell’intera operazione, lavoro volontario escluso, 370 euro a fronte di una spesa quantificabile in circa 10mila euro se affidata all’esterno. “Non abbiamo fatto nulla di speciale”, commentano donne e uomini impegnati nell’operazione bonifica muri e pulizia scaffali , “ma visto che il 2013 è l’anno europeo dei cittadini abbiamo voluto dare il nostro piccolo contributo al miglioramento degli uffici pubblici dove lavoriamo per renderli ancor più accoglienti per i cittadini”.  Soddisfatto l’assessore al patrimonio: “l’iniziativa”, commenta Di Cicco, “ha un valore simbolico e pratico, poiché dimostra l’alto senso civico e lo spirito di collaborazione dei dipendenti e del dirigente del settore IV che hanno voluto donare un po’ del loro tempo libero alla collettività avezzanese”.