The news is by your side.

Impianto irrigazione Fucino, Fedele (M5S): i fondi sono stati toccati e la Regione continua a rinviare

Avezzano. In Commissione Agricoltura, per ben tre volte l’assessore Imprudente ha affermato che nessuno avrebbe toccato i fondi del Masterplan destinati al Fucino. Risultato? I fondi sono stati toccati. Questa è la credibilità della Lega”. Un attacco diretto quello che Giorgio Fedele, consigliere regionale M5S, ha rivolto al governo regionale per il futuro dell’impianto di irrigazione che dovrebbe entrare in azione su tutto il Fucino. 
“L’impianto di irrigazione che si attende da anni subirà inevitabilmente ulteriori ritardi che, a questo punto, non possono neanche essere stimati con precisione dato il disinteresse che il governo regionale continua a mostrare verso il nostro territorio e la necessità di rinviare questa decisione alla futura programmazione”, ha precisato Fedele, “non ultimo, lo stesso Tiziano Genovesi candidato sindaco della Lega ad Avezzano, condividendo questa scelta ha dimostrato che non ha intenzione di fare gli interessi degli avezzanesi, o che forse non ne è in grado, dovendo sottostare alle imposizioni dei suoi colleghi di partito in Regione Abruzzo.
Ovviamente il Governo nazionale in tutta questa vicenda non c’entra nulla, a differenza di quanto vogliono far credere. Il taglio è frutto solo e soltanto della volontà politica della Lega e della maggioranza in Regione Abruzzo.
Nel decreto rilancio infatti è specificato che le Regioni hanno la possibilità, e non l’obbligo, di rimodulare i fondi”.
Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto