News in tempo reale

Il “Viaggio nei 5 sensi” fa riaccendere il forno del Buaro per il laboratorio di panificazione

Sante Marie. Il “Viaggio nei 5 sensi” porta tutti i santemariani, e non, indietro nel tempo grazie a un laboratorio di panificazione tenuto dalle nonne dell’associazione anziani di Sante Marie “Torquato Di Bernardo”.  Lo storico forno del rione Buaro è stato aperto ieri dalla Cooperativa Sette Borghi, che in collaborazione con il Comune di Sante Marie e con il sostegno economico della Fondazione Carispaq, ha organizzato l’appuntamento con la collaborazione dell’associazione anziani e di tante persone del paese che fin dalle prime ore del mattino si sono messe al lavoro.

Gli uomini hanno provveduto ad accendere il forno comunale dove un tempo le famiglie del paese cuocevano il pane, mentre le donne hanno preparato gli impasti e ammassato direttamente nella piazzetta del Buaro diverse varietà di pane, da quello casereccio a quello preparato con la farina di mais, le ciambelle, i fiaoni e i biscotti rustici per la colazione. Il tutto davanti all’occhio attento di tanti presenti che hanno chiesto informazioni sulle ricette, sui procedimenti e sui tempi di cottura. E poi hanno assistito ai vari passaggi prendendo appunti e fotografando le nonne al lavoro.

Una volta pronto il forno le prelibatezze sono state informate una dopo l’altra e nel pomeriggio si è tenuta la degustazione dei prodotti preparati dall’associazione anziani in un clima di festa e di riscoperta delle antiche tradizioni. Il pomeriggio è stato anche animato dal gruppo teatrale de “I briganti di Cartore” che ha messo in scena nella piazzetta del cuore di Sante Marie alcune scene ispirate alla storia dei briganti che un tempo si trovavano nella Marsica.