The news is by your side.

Il Teatro Off Limits è pronto a ripartire: ritorna il teatro dal vivo con due appuntamenti ad Avezzano

Avezzano. Il teatro non si ferma e non lo farà nemmeno la stagione di prosa indipendente del Teatro Off Limits giunta alla sua seconda edizione. Dopo il brusco arresto dello scorso marzo che ha portato incertezza e dubbi nel settore dell’arte e soprattutto del teatro, il Teatro Off Limits riparte più carico di prima per un finale di stagione con i fiocchi. Si inizierà recuperando i due spettacoli previsti nel cartellone 2019/20, per poi proseguire con una esuberante seconda stagione di Alba Off, tutto nel rispetto delle normative anti-Covid e del distanziamento sociale.

Il 24 luglio si riprenderà nel Cortile della Scuola Media “E. Fermi” di Avezzano con lo spettacolo “Solo di passaggio” di Alessandro Izzi. Il 2 agosto, invece, sarà la volta di “Su con la vita” di e con Maurizio Micheli, che sostituirà “Croce e delizia, signora mia…” di e con Simona Marchini e Paolo Restani.

“Quest’anno la situazione scaturita dalla pandemia di Covid-19, oltre a causare gravi tragedie umane, ha creato anche molti problemi in tutti i settori, compreso quello della cultura, dove operano le nostre associazioni”, dichiara Alessandro Martorelli, codirettore del Teatro Off Limits, “dopo lo stop forzato ci siamo impegnati per ritornare con un’offerta culturale ancora più accattivante. E’ ora di ripartire da dove ci siamo fermati e lo dobbiamo a coloro che ci hanno supportato in passato e che lo faranno nei prossimi mesi”.

Il Teatro Off Limits è sempre stato al fianco dei propri spettatori anche durante i mesi di lockdown, non facendo mancare il proprio affetto e vicinanza. Dodici video divertenti che hanno mostrato la quotidianità degli “Attori per casa” hanno accompagnato le giornate della gente. Il Teatro, però, si è anche reso promotore, insieme all’Agenzia “Ponte di carta” e allo studio grafico DL Print di un’iniziativa letteraria benefica denominata “Quarantelle: novelle da Quarantena”, un’antologia di racconti che concorreranno a realizzare uno o più libri dedicati alla situazione di emergenza, il cui ricavato sarà destinato all’associazione Avis.

Nonostante le difficoltà, tanta è la soddisfazione, come tiene a sottolineare Antonio Pellegrini, codirettore del Teatro Off Limits. “Per questa seconda stagione”, spiega, “abbiamo incrementato gli abbonamenti e il consenso del pubblico. Tutto ciò conferma, dopo appena un anno, che stiamo lavorando bene. Nonostante la pandemia sono ottimista per una ripresa del nostro settore. Anche se la categoria “artisti” viene spesso discriminata, nell’ambito delle molteplici attività messe in campo dimostreremo con professionalità e serietà che è necessario difendere l’arte e il ruolo che il teatro assume nella vita delle persone”.  Gratificazione anche nelle parole di Cinzia Pace, project manager del Teatro: “In occasione della chiusura della seconda stagione del Teatro Off, non posso che esprimere la mia più profonda soddisfazione per l’ottima riuscita del nostro progetto, che non sarebbe potuto realizzarsi senza l’aiuto del pubblico, dei nostri fedeli abbonati e dei miei compagni di viaggio, bravi professionisti e grandi amici”.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto