News in tempo reale

Il Serpieri amplia il patto educativo su “Tecnologia e sostenibilità”, siglato accordo con Castellafiume

Avezzano. Si accrescono le sinergie territoriali finalizzate a promuovere nei giovani competenze spendibili nel mondo lavorativo. “La collaborazione tra Istituzioni è fondamentale per progettare il futuro dei nostri ragazzi”, sottolinea la dirigente scolastica del Serpieri Cristina Di Sabatino, “ed è proprio in quest’ottica che si attiva, nell’ambito del Patto Educativo di Comunità già in essere, la co-progettazione tra il nostro Istituto e il Comune di Castellafiume”.

L’accordo è stato siglato dal primo cittadino di Castellafiume, Giuseppina Perozzi, che ha sottoscritto le finalità del patto sottolineandone la coincidenza con i bisogni e le caratteristiche socio-economiche di una realtà montana come Castellafiume.

“Tra il comune e l’istituto erano già attive progettazioni condivise per prevenire e contrastare la povertà educativa”, precisa il sindaco, “pertanto la sottoscrizione del patto si è collocata in continuità, con l’intento di gettare le basi per trasformare il territorio in un contesto educativo diffuso”. In seno alle progettualità comuni sono in  programma diverse attività, tra cui la messa in opera di laboratori per bambini e adolescenti centrati sulla valorizzazione delle risorse naturali del contesto. In particolare si prevede l’attivazione di laboratori sulle risorse boschive e sui loro prodotti come volano per il futuro sviluppo economico del territorio montano.