News in tempo reale

Il professor Recchia al congresso annuale di Chicago per parlare di carcinoma mammario

Luco dei Marsi. Il congresso annuale dell’ASCO (American Society of Clinical Oncology), che ha luogo negli Stati Uniti, a Chicago, è, sicuramente, il congresso più importante di Oncologia che esiste, è giunto alla 50° edizione e si è tenuto fino al 3 giugno scorso, con oltre 30 mila specialisti. Il numero uno nella sessione dei posters sul carcinoma mammario, è stato assegnato alla ricerca effettuata da Francesco Recchia, responsabile del reparto di oncologia medica dell’Ospedale Civile “Santi Nicola e Filippo”, di Avezzano. In sintesi il poster parla di una importante metodica di trattamento del dottor Francesco Recchiacarcinoma mammario nelle giovani donne in pre-menopausa, cioé la somministrazione di un analogo ormone LH-RH che, sopprimendo temporaneamente la funzione ovarica, protegge l’ovaio dai danni della chemioterapia, dà la possibilità di successive gravidanze, e migliora la sopravvivenza. Nell’ambito dello stesso congresso sono stati presentati lavori simili a quello di Recchia. Questi altri progetti sono studi randomizzati, effettuati con il dispendio di molti milioni di dollari e, in questo caso, avevano un follow up di 5 anni. Lo studio effettuato da Recchia, autofinanziato, aveva un follow up di 15 anni. (Follow up: serie di controlli che avvengono dopo operazioni chirurgiche e/o terapie mediche).