News in tempo reale

Il portiere Mattia Coccia del Pucetta calcio vola verso la Delfino Pescara

Avezzano. Il portiere Mattia Coccia, classe 2007 e componente della formazione U15 del Pucetta Calcio, nella prossima stagione vestirà la casacca biancazzurra della Delfino Pescara 1936 Spa. Ad annunciarlo l’A.s.d. Pucetta Calcio.

Raggiunto telefonicamente dalla società il padre del ragazzo, Marco Coccia, ha raccontato quali sono stati i passi che hanno portato Mattia Coccia al trasferimento in biancoazzurro:

“Quando era più piccolino ho portato Mattia nei camp estivi organizzati dal Pescara.” Dice il genitore naturalmente contento per la nuova esperienza che attende suo figlio Mattia “In quella fase è riuscito a mettersi in mostra tanto che qualche istruttore, parlandone in maniera informale, ci aveva suggerito di farlo rimanere. Al tempo però era troppo piccolo. Poi c’è stata la pandemia e questi camp sono stati interrotti. Quest’anno Coccia si è messo in mostra nell’Under 15 di mister Cannatelli. La sua è una vera passione. Lui si allena quanto possibile anche con la prima squadra e per questo vorrei ringraziare mister Cannatelli ed i preparatori dei portieri Caravano e Fegatilli. A febbraio poi è arrivata un po’ a sorpresa questa lettera da parte della Delfino Pescara al Pucetta Calcio, in cui veniva mostrato interesse per Mattia. Il dg Ugo Petitta ci ha immediatamente informati e non ci abbiamo pensato due volte. Abbiamo ritenuto che fosse il momento giusto per Mattia di intraprendere questo percorso. Dunque siamo andati a Pescara per svolgere il provino, è andata bene e dunque dal prossimo anno ci trasferiremo sulla costa.”

Dunque la famiglia Coccia subirà un piacevole stravolgimento che comporterà naturalmente dei sacrifici, ma che potrebbe regalare anche grandi gioie. “Da metà luglio Mattia sarà a Pescara. Frequenterà il Liceo Maior che è convenzionato con la società Delfino Pescara, prenderemo casa e inizieremo come famiglia questa avventura. Mattia? Lui è entusiasta e non vede l’ora di iniziare questa avventura.”

Infine Marco Coccia vuole inviare un messaggio alla società “Desidero ringraziare la società che ha contribuito a far crescere mio figlio in modo assolutamente tranquillo, mettendogli a disposizione preparatori di portieri qualificatim, regalando a Mattia questa opportunità.”