The news is by your side.

Successo per il musical “Alice” della compagnia Realtà O-Scena al Festival internazionale di mezza estate

Tagliacozzo. In un mondo alla rovescia in cui le tradizionali leggi fisiche e matematiche non hanno validità e il linguaggio è ricco di doppi sensi, non sensi e indovinelli si muovono eclettici personaggi che guidano Alice in un viaggio unico e ricco di insegnamenti; combattuta tra la strada della pazzia e la strada della normalità, Alice fa incontri esilaranti e costruttivi che la portano a comprendere sé stessa e la strada giusta per costruire il suo ‘Paese delle Meraviglie’. Dopo il successo ottenuto con i precedenti spettacoli come: “La bella e la bestia” e “Al-addin” che hanno permesso alla compagnia Realtà O-Scena di registrare il sold out al prestigioso festival Internazionale di mezza Estate di Tagliacozzo, il gruppo si pone come obiettivo quello di portare in scena in modo piacevole e divertente il vivace ed enigmatico mondo creato dalla penna dello scrittore inglese Lewis Carroll.

Allo stesso tempo però, in primo piano, ci sono importanti messaggi che la compagnia Realtà O-Scena vuole veicolare attraverso la rielaborazione del testo originale: la diversità, il tempo e le scelte sono i temi affrontati nel musical. La compagnia, anche se amatoriale, negli ultimi anni sta cercando di sviluppare al meglio le potenzialità di ogni reparto che collabora alla realizzazione dello spettacolo, trasformando la performance da spettacolo teatrale in un musical vero e proprio: la recitazione infatti è al centro di un’ampia cornice in cui operano cantanti, ballerini e tecnici che collaborano per regalare a bambini e adulti un’esperienza indimenticabile. In particolare, quest’anno Realtà O-Scena ha innovato, in una direzione estremamente tecnologica, l’ambito scenografico, puntando a scenografie digitali animate che contribuiscono a far immergere completamente gli spettatori nel viaggio che Alice si trova ad affrontare per ritrovare sè stessa.

Uno dei punti di forza di questa compagnia teatrale, composta per lo più da ragazzi, sta nell’autoproduzione: ogni reparto si occupa infatti di realizzare, attraverso i mezzi e le competenze acquisiti in questi anni, il necessario per mettere in scena lo spettacolo.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto