The news is by your side.

Il millefiori di Pescina riceve una menzione particolare al prestigioso premio annuale Miele del Sindaco 2019

Pescina. Al miele di millefiori da fioriture del parco regionale del Sirente Velino il Premio annuale Il Miele del Sindaco ha assegnato una menzione speciale per le sue particolari caratteristiche organolettiche. A candidarlo la Città del Miele di Pescina a produrlo l’azienda apistica apicoltura “Dolce Lavanda”. L’annuncio ufficiale è avvenuto il weekend scorso nella Città del Miele di Montalcino, in occasione della 43° Settimana del Miele l’appuntamento italiano più antico per il mondo dell’apicoltura.

Il miele del Sindaco, giunto quest’anno alla sua nona edizione, è il Premio annuale che Le Città del Miele assegnano a quel particolare miele d’annata che più di altri porta con sé il valore e l’identità del suo territorio d’origine. A candidare i mieli sono i Sindaci in rappresentanza dei cittadini delle città associate. L’assegnazione annuale, infatti, è testimoniata da ‘attestato’ destinato alla Città d’origine del miele premiato e da un secondo attestato all’apicoltore che lo ha prodotto. Nella cronistoria dell’iniziativa solo in altre due occasioni è nata l’esigenza di esprimere una menzione a lato del Premio: non un riconoscimento di consolazione, quanto un consenso particolare verso una meritoria eccezione.

Nei suoi quasi dieci anni di vita il Premio Miele del Sindaco è cresciuto anno dopo anno, arrivando a raccogliere per l’edizione 2019 oltre 30 candidature. Diversi sono in Italia i concorsi dedicati alla qualità dei mieli, ma unica ed esclusiva è la scelta delle Città del Miele di premiare l’identità territoriale, consapevoli che un miele di castagno di uno specifico territorio è simile a quello di un altro, ma non sarà mai uguale. È questa specificità nella diversità a rendere i mieli italiani leader nel mondo.

Potrebbe piacerti anche