News in tempo reale

Il gazebo anti-tagli alla Sanità nella Marsica arriva anche davanti all’ospedale

Avezzano. Arriva davanti all’ospedale il gazebo dei gruppi di opposizione di Rinnovamento e partecipazione e del Terzo polo.

“La situazione che si va delineando con il piano di riordino è insostenibile per la Marsica. E Chiodi ostenta ancora una volta il suo poco interesse verso il nostro territorio tagliando senza criterio risorse qui e lasciandole in altre zone che invece dispongono di servizi in abbondanza”, ha spiegato Roberto Verdecchia, consigliere comunale del gruppo “Rinnovamento e partecipazione”. “Sarà nostra premura chiedere a Floris un’assunzione di responsabilità sulla vicenda prima di passare ad azioni più ‘forti’ contro questi provvedimenti illegittimi”, ha proseguito Lorenzo Fracassi, coordinamento dello stesso movimento. Concordi anche Udc e Fli che attraverso le parole di Fabio Di Battista e Gino Di Cicco esprimono “ferma opposizione al decreto 15/2011, che non tiene conto di un bacino d’utenza di 140mila persone che si servono della struttura sanitaria e che va contro l’articolo 32 della costituzione che tutela il diritto all’assistenza sanitaria dei cittadini”. Le firme raccolte verranno presentate nel consiglio comunale di oggi, mentre i gruppi assicurano il proseguimento di iniziative di sensibilizzazione e protesta sociale.