News in tempo reale

Il cordoglio del vescovo e del mondo politico per le vittime della tragedia di Tagliacozzo

 

Vescovo di Avezzano Pietro SantoroTagliacozzo. La tragedia dell’esplosione della pirotecnica Paolelli di Tagliacozzo ha scosso l’intera Marsica. Il vescovo dei Marsi Pietro Santoro, impegnato in una missione a Modena, appresa la notizia della tragedia ha espresso il suo cordoglio dicendo: “la tragedia che colpisce profondamente il cuore del vescovo, padre di una comunità che piange i morti sul lavoro, al di fuori degli inevitabili accertamenti sulle cause è senza dubbio il dolore che scaturisce dentro la dimensione del lavoro. Attraverso il lavoro l’uomo scopre la sua dignità e quindi maggiormente occorre che tutta la società abbia come orizzonte primario la sicurezza. Ai familiari delle vittime e dei feriti la mia preghiera e la mia vicinanza”. Il Goveranatore Luciano D’Alfonso, parlando con i giornalisti esprime ancora sgomento e dolore per l’accaduto. La drammaticità dell’evento accende i riflettori sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro per questo il presidente della Giunta regionale prende l’impegno a far rivedere la direttiva europea “Seveso” che impone agli stati membri dell’ Ue di identificare i propri siti a rischio e regola i limiti per le aziende che detengono nitrato di ammonio, materiale pirotecnico e per le aziende minerarie. “Notizia terribile. Sono molto addolorata. Stiamo tutti vicini alle famiglie”. Così la senatrice Stefania Pezzopane per esprimere un messaggio di cordoglio e la sua vicinanza ai parenti delle vittime. “L’esplosione della ditta di fuochi d’artificio a Tagliacozzo è una terribile tragedia che colpisce un’intera regione. Voglio esprimere, in questo momento di dolore, la mia vicinanza ai familiari delle vittime – dichiara il sottosegretario all’Economia Giovanni Legnini – E’ la seconda tragedia, in un anno, in questo delicato settore. Un evento che deve far riflettere anche sulla necessità di intervenire con controlli rigorosi e puntuali per assicurare la sicurezza sui luoghi di lavoro”. “L’Assemblea regionale e’ vicina al dolore dei cittadini di Tagliacozzo per il dramma che oggi si e’ consumato nell’esplosione dell’azienda di fuochi di artificio della famiglia Paolelli. Una terribile tragedia, che colpisce non solo la comunita’ di Tagliacozzo, ma gli abruzzesi tutti. La sicurezza sul lavoro e’ una urgenza che deve impegnare in uno sforzo corale le istituzioni, il territorio, le aziende e tutti quanti possono contribuire affinche’ drammi simili non si ripetano mai piu'”. Con questo messaggio il presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pagranzio, ha espresso la sua vicinanza alla comunita’ di Tagliacozzo, per l’incidente avvenuto oggi nella fabbrica di fuochi pirotecnici situata in localita’ San Donato. anche il deputato Sel Gianni Melilla non ha mancato una riflessione su quanto accaduto. “La nuova tragedia della fabbrica di esplosivi di Tagliacozzo dopo quella di un anno fa di Città Sant’Angelo impone una seria riflessione sulle garanzie di sicurezza del lavoro di queste aziende speciali.
Si parla di un bilancio provvisorio di 3 lavoratori morti e vari feriti e dispersi.
Nel partecipare al dolore delle famiglie dei lavoratori deceduti e feriti voglio aggiungere che non è più tollerabile che si possa morire in questo modo quasi che andare a lavorare sia come andare in guerra.
Le Autorità pubbliche preposte alla prevenzione e alla vigilanza devono intensificare la propria attività istituzionale per evitare, per quanto possibile, che accadano incidenti così gravi e drammatici.
Di questa necessità parlerò oggi alla Camera dei Deputati informando dell’accaduto la massima Istituzione del nostro Paese e chiedendo un nuovo e straordinario impegno per la sicurezza delle condizioni di lavoro”.