News in tempo reale

Il Comune di Carsoli vende abitazioni popolari e terreni per rispettare il patto di stabilità

Carsoli. Il Comune di Carsoli mette in vendita abitazioni popolari, terreni e la caserma dei carabinieri. L’alienazione dei beni porterà nelle casse del Comune della Piana del Cavaliere un milione e trecentomila euro che serviranno per far fronte ai vincoli imposti dal patto di stabilità il quale impedisce di utilizzare dei vecchi mutui e di stipularne dei nuovi. Grazie alla cessione delle abitazioni popolari e dei terreni il Comune conta di incassare oltre 260mila euro, mentre dalla vendita della caserma dei carabinieri arriveranno un milione e 50mila euro dalla caserma. Il sindaco di Carsoli, Mario Mazzetti, ha spiegato che “vogliamo razionalizzare il patrimonio comunale cedendo terreni inutilizzati e reperendo così fondi utili alle casse comunali visto che non possiamo attivare nuovi mutui né utilizzare quelli aperti dalle precedenti amministrazioni per il patto di stabilità. Bisogna fare uno sforzo massimo e scovare tutti quelli che non pagano le tasse. Questo è l’unico modo per far fronte ai paletti imposti dal patto di stabilità che, insieme ai tagli imposti dagli enti sovracomunali ha messo in crisi le amministrazioni italiane”.