News in tempo reale

Il Comune di Avezzano avvia la costruzione del Piano di zona 2011-2013

Avezzano. Il Comune di Avezzano sta avviando le attività di elaborazione e definizione del Piano Sociale di Zona che ha lo scopo di programmare a livello locale i servizi sociali dal 2011 al 2013. A darne notizia è l’assessore alle politiche sociali, Luca Dominici, che nell’ambito delle azioni previste ha promosso incontri con le organizzazioni territoriali del terzo settore e la Asl per avviare la concertazione e individuare i componenti del Gruppo di piano. Sarà proprio il Gruppo di piano, che riunisce i rappresentanti degli organismi locali, a elaborare il documento di programmazione  da presentare alla Regione. “In questa fase di avvio – ha spiegato Dominici – stiamo coinvolgendo tutti i soggetti del territorio che sono a vario titolo interessati dall’erogazione e dall’uso dei servizi sociali. Daremo vita a una rete che, sulla base delle indicazioni del Piano sociale regionale (Psr) – approvato lo scorso 30 marzo – e degli effettivi bisogni espressi dalla cittadinanza, potrà elaborare uno strumento condiviso e rispondente alla realtà avezzanese. Solo attraverso la partecipazione il Piano non si ridurrà a semplice distribuzione di risorse finanziare, ma si eleverà ad attivatore di risorse locali, economiche, strumentali, professionali”. L’assistenza tecnica al processo di pianificazione sarà curata da Lynx Territorio Sociale, società laboratorio di innovazione nelle politiche di welfare. In questi giorni il Gruppo di Piano si sta riunendo per definire il profilo sociale della città e impostare la metodologia  di lavoro per favorire  l’efficacia e l’efficienza del processo concertativo. Solo in un secondo momento, dopo aver formalizzato i gruppi tematici per area sociale, saranno delineati i contenuti programmatori. “Il momento è particolarmente delicato. E’ necessario ottenere la partecipazione di tutti affinché il Piano rispecchi i reali bisogni delle persone e ne innalzi il livello qualitativo di vita” ha concluso l’assessore. Il Piano dovrà essere pronto e presentato alla Regione Abruzzo entro la fine del mese di giugno per poter ottenere i finanziamenti previsti dal PSR.