News in tempo reale

Il barbiere di Siviglia e Disney per celebrare il ferragosto al festival di Mezza Estate a Tagliacozzo

Tagliacozzo. Il Festival di Tagliacozzo , domani sera alle 21.15 al parco della Rimembranza, torna a celebrare la “grande lirica” con una straordinaria messa in scena di una delle opere piu’ eseguite al mondo in un allestimento suggestivo: Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini. “Un Festival importante come questo” dice il direttore artistico Jacopo Sipari “non puo’ non avere come punta di diamante l’esecuzione di un’opera. Riprendiamo una tradizione che gia’ Lorenzo Tozzi aveva molti anni fa iniziato perche’ questo Festival si affermi sempre piu’ sul piano internazionale”. Con gli allestimenti, costumi e scene della storica Azienda Lirica “Tamagno”, l’Opera è affidata alla regia di Alberto Paloscia, direttore artistico della Fondazione Teatro “Goldoni” di Livorno, tra i più noti nomi del panorama nazionale, capace di imprimere ogni volta alle sue regie un tocco di autentica “magia musicale”.

La direzione dell’Orchestra Filarmonica di Benevento è affidata a Dejan Savic, raffinato direttore principale e sovrintendente del Teatro Nazionale di Belgrado. Il Cast annovera alcuni tra i migliori giovani interpreti di questo repertorio: Irene Molinari (Rosina), diplomata e laureata con lode in Canto presso il Conservatorio di Musica di S. Cecilia in Roma, vincitrice di concorsi lirici nazionali ed internazionali quali: VIII Concorso Lirico Internazionale “Ottavio Ziino” (3° premio); “Un Concorso per Mascagni” III edizione – Fondazione Teatro Goldoni di Livorno (1° premio assoluto);

Christian Collia (il Conte di Almaviva) diplomato con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica S. Cecilia di Roma, si è perfezionato presso l’Accademia Rossiniana di Pesaro, il Centre de Perfeccionament Placido Domingo di Valencia e presso varie Master-class diretti da: Mirella Freni, Rockwell Blake e Juan Diego Florez. Ha debuttato in molti Teatri tra cui La Fenice di Venezia, il Petruzzelli di Bari, il Teatro dell’Opera di Roma e presso la Cadogan Hall di Londra;

Daniele Caputo (Figaro), raffinato interprete rossiniano si è già distinto più volte in alcuni tra i Teatri più importanti d’Italia. Con loro i bravissimi Claudio Ottino (Don Bartolo), Carlo di Cristoforo (Don Basilio), Valentina Iannone (Berta), Nazario P. Guadagno (Fiorello) con la presenza del rinomato Coro Lirico d’Abruzzo istruito dal Maestro Fabio d’Orazio.

La prima del Barbiere di Siviglia al Teatro Argentina è rimasta leggendaria nella storia dell’Opera e di quest’opera: perché quella che poi sarebbe diventata una delle opere italiane più rappresentate, conosciute, citate, riprese della storia (forse più di ogni altra), cominciò con un disastro di fischi e contestazioni. Su cui appunto si diffusero poi tante leggende (compresi gatti neri in scena, strumenti rotti e crisi di attori), e le spiegazioni più diffuse attribuiscono quel fallimento al pregiudizio dei fedeli all’opera tratta dalla stessa storia che era stata composta trent’anni prima da Paisiello. Il fallimento, però, durò soltanto un giorno, e questa è l’altra metà della storia che rese celebre quel debutto: già il giorno dopo la rappresentazione fu un successo. L’opera racconta la storia del conte d’Almaviva, che aiutato da Figaro, un barbiere ed ex servitore del conte, cerca di conquistare Rosina, la figlia del medico Bartolo. Negli anni il Barbiere di Siviglia è diventata il simbolo della lunga tradizione dell’opera buffa italiana, caratterizzata da numerosi intervalli comici e da una musica orecchiabile che lascia ampio spazio al virtuosismo dei cantati.

 

Il 16 Agosto invece il Festival regala un momento di magia vera al suo pubblico: un concerto straordinario dedicato alla riscoperta delle migliori colonne sonore Disney. Un concerto unico che parla al cuore: sette giovani talenti accompagnati dall’Orchestra Filarmonica del Festival guideranno il pubblico in un viaggio tra i capolavori come Il Re Leone, Mary Poppins, Aladdin, Cenerentola, Pinocchio, la Bella e la Bestia e Frozen con l’orchestrazione di Federico Marchetti, in prima assoluta per il Festival di Tagliacozzo, e con le voci di  Manuel Aspidi (The Voice of Italy), Daniele Coletta (X-Factor), Claudio Cera (The Voice of Italy), Nicola Gargaglia (Voce Disney), Mac Zavadsky (Idol Poland), Ida E. De Razza (Actor Studio di Los Angeles) e con Federica Buda (The Voice of Italy). Dirige Jacopo SIPARI DI PESCASSEROLI, Direttore Principale Ospite della Fondazione Festival Pucciniano di Torre del Lago e Direttore Artistico del Festival di Tagliacozzo.

Il Concerto è dedicato alla memoria della grande cantante italiana recentemente scomparsa, Silvia CAPASSO, finalista di The Voice of Italy, collega e amica degli artisti coinvolti, che avrebbe dovuto prendere parte al concerto.

 

Il 17 Agosto si chiude questa grande maratona di concerti con ” NOT(T)E DA OSCAR: OMAGGIO AI CAPOLAVORI DELLE MUSICHE DA FILM” con la straordinaria partecipazione di Roberta FACCANI, Matia Bazar, Romeo e Giulietta, Ama e Cambia il Mondo e Daniele COLETTA, X – Factor.

Tutti gli eventi sono in programma presso il PARCO DELLA RIMEMBRANZA DI TAGLIACOZZO, con inizio alle ore 21.15.