News in tempo reale

I pericoli dell’alcol nella guida, un convegno al Liceo scientifico di Avezzano

Avezzano. Si è svolto al Liceo scientifico di Avezzano “Pollione”  il convegno organizzato dalla delegazione Aci di Avezzano che ha visto coinvolti specialisti nel settore della sicurezza stradale davanti a circa 120 ragazzi, l’incontro è stato moderato dal giornalista Pino Razzano. Sono intervenuti Tiziano Genovesi vicepresidente provinciale Aci che ha presentato l’ente e le finalità del convegno; Armando Floris consigliere provinciale che ha illustrato il progetto provincia sicura al 100%   rivolto prevalentemente ai ragazzi frequentanti le scuole superiori, Daniela Parravano istruttore di scuola guida che ha illustrato l’effetto dell’alcool in situazioni comuni e di pericolo e l’effetto sulla guida con un riflessometro, il comando della polizia locale con il Capitano Orlandi e il Maresciallo Zarroli che hanno affrontato le sanzioni amministrative e penali in caso di riscontro di tasso alcolemico elevato e hanno effettuato la prova pratica con l’etilometro in dotazione agli stessi, e infine la presenza del Vice questore della Polizia di Stato e membro permanente della commissione provinciale  medico legale della Asl  che ha brillantemente illustrato l’iter burocratico e medico clinico da eseguire  a seguito di sospensione/revoca della patente di guida. “Un ringraziamento particolare”, ha affermato il vicepresidente provinciale Aci Tiziano Genovesi, “va al delegato di Avezzano Francesco Proia promotore ed organizzatore dell’evento, vista la bellissima manifestazione di oggi, sono sempre più convinto di aver intrapreso la strada giusta con l’ennesimo evento organizzato sul territorio provinciale riguardante la sicurezza stradale; un ringraziamento personale voglio farlo ad Armando Floris per la sua partecipazione e al vicequestore della Polizia Di Stato FabrizioVenturini che con il suo intervento  ha fatto capire ai ragazzi con parole semplici ma incisive che le difficoltà in caso di guida in stato di ebrezza non sono solo di natura pecuniaria e civile”.