News in tempo reale

I consiglieri regionali del Pd chiedono un incontro con l’assessore Carpineta



L’Aquila. I Consiglieri del PD Giovanni D’Amico, Giuseppe Di Pangrazio, Claudio Ruffini e Franco Caramanico, hanno depositato oggi, durante la seduta ordinaria della 2^ Commissione Consiliare, di cui sono componenti, la richiesta di audizione dell’Assessore al Personale della Regione Abruzzo Federica Carpineta, allegando la delibera del Consiglio dei Ministri del 21.01.2011 con la quale il Governo ha impugnato la Legge della Regione Abruzzo n. 49 del 17.11.2010, relativa alle politiche del personale. “Il Governo ha impugnato la Legge regionale n. 49/10, – spiegano i Consiglieri del PD – perchè ritiene che questo provvedimento legislativo non rispetti i vincoli per le assunzioni di personale introdotti dalla legge n. 122 del 30.07.2010 , ponendosi in contrasto con la normativa statale vigente in materia di contenimento della spesa pubblica. Infatti, secondo l’articolo 14, comma 9, del d.l. n. 78/10, convertito in legge n. 122/10, gli enti che spendono per il personale più del 40% delle spese correnti non possono assumere personale, mentre gli enti che spendono meno del 40% possono assumere nel limite del 20% delle spese sostenute per le assunzioni nell’anno precedente. Per quanto riguarda le assunzioni del personale “precario”, l’articolo 9, comma 28, dello stesso decreto, prevede che dal 2011 le amministrazioni possono spendere la metà della cifra spesa per le stesse finalità nell’anno 2009.” “Oggi, –  dichiara D’Amico  – con l’entrata in vigore della normativa statale, le decisioni contorte assunte dall’Assessore Carpineta in relazione al personale precario, alle progressioni di carriera ed alla dirigenza rischiano di destabilizzare gravemente la funzionalità della Regione Abruzzo”. “In attesa che si pronunci la Consulta, cosa intende fare l’Assessore Carpineta?- chiedono gli esponenti del PD- l’Assessore al Personale della nostra Regione ritiene che le osservazioni del Governo siano valide?  Intende comunque applicare la legge 49/10 anche se è stata impugnata?” incalzano i Consiglieri. E continuano: “La Giunta, con delibera n. 1016 del 20.12.2010, in applicazione della legge 49, ha autorizzato l’attivazione delle procedure di selezione per l’assunzione di personale a tempo determinato. Ora, considerato che, secondo il Governo, la Regione deve necessariamente bilanciare i suoi obblighi legislativi con gli obblighi contabili e di contenimento della spesa pubblica, intende l’Assessore Carpineta dar seguito a questa delibera?”