News in tempo reale

I consiglieri D’Amico e Di Pangrazio si opporranno allo smantellamento dell’ARSSA

La maggioranza di centro destra ha approvato ieri, nel corso del dibattito sul bilancio regionale 2011, una norma che consente il  trasferimento, in via definitiva e senza accordo sindacale,  alla Direzione  regionale Agricoltura  di personale in servizio presso l’ARSSA. Tale trasferimenti  di posti e qualifiche porteranno ad una sostanziale riduzione  della pianta organica dell’ARSA stessa. Hanno manifestato il loro sconcerto  per tale emendamento i Consiglieri regionali  del PD Giovanni D’Amico e Giuseppe Di Pangrazio. “E’ un ulteriore segnale  della volontà di questa Giunta regionale di   svuotamento  delle aree interne .  Il territorio marsicano, la cui vocazione agricola   minata  quotidianamente  da mancanza di interventi concreti che la potenzino e la salvaguardino ,  viene “silenziosamente espropriato” dell’unico  Ente regionale  significativo  con una ricaduta negativa  dell’economia locale. E’ dall’inizio della legislatura. che stiamo assistendo ad un graduale , ma inesorabile spostamento  di attenzione, ai danni di altre importanti realtà,  nella zona agricola di Chieti, patria dell’attuale assessore all’agricoltura Febbo, che non contento di aver  paralizzato l’attività del CRAB   sta ora  svuotando   e  conseguentemente depotenziando anche l’attività dell’ARSSA”. In consiglieri regionali del PD  si riservano di appellarsi al Comitato per le Garanzie Statutarie  al fine di verificare la legittimità di questo intervento lesivo  da parte della Giunta regionale