The news is by your side.

Gruppo “Per Celano”: non ci sono condizioni per proseguire attività amministrativa, si torni al voto

"Stop accanimento terapeutico. Nostre dimissioni sul tavolo, la parte sana del consiglio comunale accolga nostro appello”

979

Celano.“Le nostre dimissioni sono sul tavolo, facciamo appello alle forze sane dell’intero consiglio ad unirsi a noi affinché, nel modi stabiliti della legge, si possa arrivare in breve tempo a ridare dignità e pienezza di poteri alla massima istituzione comunale”. È dirompente la posizione dei consiglieri Gesualdo Ranalletta, Calvino Cotturone ed Angela Marcanio espressa a margine della seduta odierna del consiglio comunale di Celano andata deserta per mancanza di numero legale.

“Quella di stamattina, commentano i consiglieri del gruppo “Per Celano”, è stata l’ennesima riprova che non ci sono le condizioni minime per proseguire in maniera ordinata l’attività amministrativa. Abbiamo assistito all’ulteriore sfaldamento di una ormai ex maggioranza che non è nelle condizioni politiche, amministrative e numeriche per fare gli interessi dei celanesi. I fatti sono noti: la mancanza del numero legale, a causa delle assenze tra le file della maggioranza, non ha permesso il nomale svolgimento dell’assise civica che, è utile ricordare, non era una seduta qualsiasi ma il primo consiglio comunale dopo l’inchiesta che ha azzerato il vertice politico e burocratico del comune. Un consiglio tanto atteso dall’opinione pubblica, oltremodo caricato da parte della maggioranza di contenuti politici per dare un segnale di normalizzazione, si è risolto con un nulla di fatto”.

“Quella di oggi, è stata ancora una brutta figura da parte di chi, in maniera ostinata, sta causando grave danno alla nostra Città. In questo stato di cose, con un con un consiglio comunale che non riesce a riunirsi e con la giunta commissariata, conclude la nota, riteniamo che l’accanimento terapeutico sia dannoso e che l’unica soluzione possibile è quella di tornare a nuove elezioni ridando parola ai cittadini di Celano”, conclude il Gruppo “Per Celano”.

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto