News in tempo reale

Gran Sasso: va il tilt la seggiovia, 30 passeggeri bloccati per un’ora a 2mila metri

L’Aquila. Sono stati tratti tutti in salvo i 30 sciatori rimasti bloccati ieri sulla seggiovia di Campo Imperatore a quota 2.100 metri e a meno cinque gradi. Gli operai del Centro Turistico Gran Sasso hanno riparato nel pomeriggio il guasto dell’impianto. I passeggeri, una trentina di sciatori, sono quindi tornati alla base senza problemi. Le squadre di soccorso, vigili del fuoco, militari del Soccorso alpino della Guardia di Finanza (Sagf) e del soccorso alpino e speleologico (Cnsas) erano comunque gia’ sul posto e pronte a intervenire. E’ stato il vento forte che a tratti ha superato i 100 chilometri orari a determinare lo “scarrucolamento della fune portante-tranete” e dunque il blocco della seggiovia in localita’ ‘Fontari’ a quota 2.100 metri. Lo ha comunicato in una nota il centro turistico del Gran Sasso affermando anche di avere attivato da subito “le regolamentari procedure di soccorso, anche allertando il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, il Soccorso Alpino del Cai, i Vigili del Fuoco e il 118, ripristinando il corretto assetto della fune sul sostegno n.7. Terminata l’operazione si e’ provveduto, a velocita’ molto ridotta, a riportare in stazione i circa trenta passeggeri presenti sulla linea. La linea e’ stata completamente scaricata, senza che si registrassero inconvenienti di sorta con i passeggeri, infreddoliti, ma in ottime condizioni”.