The news is by your side.

Giunta a Tagliacozzo: fuori Govagnorio e Rubeo, ma si andrà a rotazione nel 2024

1.539

Tagliacozzo. E’ un passo indietro quello fatto da Roberto Giovagnorio, primo tra gli eletti, che resta fuori dalla giunta comunale. Esclusa dall’esecutivo anche la seconda tra gli eletti, che però sarà presidente del consiglio.

Ciò ha permesso di onorare gli impegni con il gruppo degli ex rivali guidato da Maurizio Di Marco Testa che ha eletto due componenti tra i consiglieri. Il sindaco, Vincenzo Giovagnorio, ha quindi formato  la nuova giunta che sarà basata sulla rotazione.

La giunta è composta da quattro persone, due donne e due uomini, più il sindaco.

Anna Mastroddi: vicesindaco,  Commercio,  Mercati e Attività produttive.

Chiara Nanni: Cultura e al Turismo.

Giuseppe Mastroddi: Patrimonio,  Beni storici e monumentali, Frazioni, Affari legali,  Infrastrutture, Trasporti e   Sicurezza.

Angelo Poggiogalle:  Manutenzioni,  Personale,  Tutela Foreste e caccia.

Gli incarichi in giunta dovranno scadere, secondo gli accordi, nel 2024, a metà legislatura, quando ci sarà un rimpasto.  Il presidente del consiglio sarà Alessia Rubeo. Sono state poi affidate delle deleghe “senza portafoglio” a tutti i consiglieri comunali. Al consigliere Alessia Rubeo andranno Attività istituzionali, Politiche sociali, Pari opportunità, Sanità, Diritti degli animali mentre ad Alessandra Ricci andrà la delega all’Urbanistica, e a Roberto Giovagnorio, che sarà capogruppo di “Prospettiva futura”, quelle di  Lavori pubblici, Ambiente e Rifiuti, mentre a Danilo Iacoboni, Innovazione tecnologica, Sistemi integrati e Comunicazione. Al consigliere Lorenzo Colizza Politiche sportive e giovanili, mentre ad Augusto D’Alessandro Bilancio,  Tributi e  Programmazione. Ad Angelo Di Marco andranno Volontariato, Associazioni e Protezione civile mentre a Goffredo Valente Attività agricole,  Allevamenti e  Tutela del suolo. La proclamazione si terrà nel consiglio di questa mattina previsto al Teatro Talia.