News in tempo reale

Gestione medico-infermieristica del paziente, al via un corso intensivo della Casa di cura Di Lorenzo

Scurcola Marsicana. Mercoledì si terrà il corso pratico finalizzato allo sviluppo continuo professionale: “Gestione medico-infermieristica del paziente ad alta complessità in ambiente non intensivistico”. Il corso, che avrà sede all’hotel Olimpia, a Cappelle dei Marsi, fa parte del programma di Educazione Continua in Medicina curato dalla Casa di cura Di Lorenzo. Il corso è stato organizzato su iniziativa del dottor Salvatore Petroni, Responsabile del Reparto di Anestesia, Rianimazione e Terapia intensiva della Casa di Cura Di Lorenzo ed ha come obiettivo la diffusione delle “good practices” mediche ed infermieristiche, relative ad alcuni argomenti di rilevante importanza nella gestione del paziente ad alta complessità in ambiente intensivologico. Saranno affrontati alcuni tra i temi di maggior rilevanza in tale ambito come la gestione delle vie aeree, la nutrizione artificiale nonché gli aspetti tecnici e gestionali degli accessi vascolari. Le diverse relazioni previste nelle due sessioni del corso saranno accompagnate da esercitazioni pratiche e su manichini dedicati.

Sono sette i professionisti coinvolti come docenti, provenienti sia dall’area medica che infermieristica, tutti con riconosciuta esperienza negli specifici ambiti trattati: Salvatore Petroni, responsabile del Reparto di Anestesia, Rianimazione e Terapia intensiva – Casa di cura Di Lorenzo, Giada Baldascino – Anestesista e Rianimatore – Casa di cura Di Lorenzo, Simona Capuano – Anestesista e Rianimatore – Casa di cura Di Lorenzo, Pierluigi Fiore – Responsabile Servizio specialistico di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva – Casa di cura Di Lorenzo, Emma Massimi – Medico Chirurgo – Casa di cura Di Lorenzo, Muzio Stornelli – Coordinatore infermieristico – Casa di cura Di Lorenzo, Alessandro Di Risio – Infermiere – Ospedale Civile di Chieti, Provider dell’evento è la Nova Salus id. 16, con sede legale a Trasacco, che ha accreditato l’evento secondo la normativa ECM attribuendo all’evento 8,9 crediti formativi.