News in tempo reale

Marsica occidentale: il futuro nei collegamenti con Roma. Alemanno e Morra a Tagliacozzo

Tagliacozzo. Arriva un protocollo d’intesa con la Regione Lazio per istituire due nuovi treni dall’Abruzzo a Roma che non prevedano fermate nell’area metropolitana. Lo ha assicurato l’assessore regionale, Giandonato Morra, fermato da un gruppo di pendolari marsicani ai margini di un convegno alla presenza di Gianni Alemanno, sindaco di Roma. Quale turismo, ma anche quale futuro “residenziale” possono nascere da una valorizzazione del territorio e da un potenziamento dei collegamenti. A questi quesiti si è tentato di rispondere in un convegno che ha visto la partecipazione del primo cittadino di Roma, Gianni Alemanno, secondo cui «L’Italia ha tutte le caratteristiche per un modello di sviluppo che mette insieme la crescita imprenditoriale e tecnologica e la realtà dell’ambiente, della natura e del turismo dei piccoli Comuni». Alemanno ha inoltre evidenziato la possibilità che a Tagliacozzo si sviluppi da Roma un turismo in tutti i periodi dell’anno e ha dato la massima disponibilità al sindaco Di Marco testa per l’attivazione di progetti comuni. L’incontro è stato organizzato dal circolo “Nuova Italia” e dalla onlus “Azione sociale forestale”, guidata da Andrea Laganà. Al convegno che si è tenuto al Teatro Talia di Tagliacozzo, si è parlato di “Montagna e turismo” e hanno partecipato, oltre all’assessore alla Viabilità, Morra, anche quello al Turismo, Mauro Di Dalmazio. Ha tenuto banco, però, durante l’incontro, la questione dei trasporti e dei collegamenti di Tagliacozzo e della Marsica con Roma, soprattutto alla luce dei problemi causati dal trasferimento delle fermate ferroviarie da Tiburtina a Prenestina. «Siamo intenzionati a partire da subito col “Comando centralizzato del traffico” (un sistema di controllo e telecomando del traffico ferroviario) da Sulmona a Guidonia», ha però annunciato l’assessore Morra, «e in questi giorni siamo intervenuti sul problema del treno degli studenti, risolvendolo. Ora stiamo lavorando per le altre problematiche. In primo luogo chiediamo di accelerare l’emergenza causata dall’incendio e di tornare con le fermate a Tiburtina perché la stazione di Prenestina non è organizzata per accogliere i pendolari, non solo abruzzesi. Il 20 settembre», ha aggiunto, «ci sarà la visita dell’assessore regionale ai trasporti del Lazio, Francesco Lollobrigida per trovare una sinergia e firmare un protocollo d’intesa che conceda all’Abruzzo almeno due treni che non si fermino più nell’area metropolitana». Per il sindaco Maurizio Di Marco Testa, che ha fatto gli onori di casa, «il territorio marsicano e in particolare quello del comun e di Tagliacozzo ha una grande valenza turistica». «Per noi», ha affermato, «il turismo non è solo una scelta di indirizzo, ma non è pensabile parlare di sviluppo turistico senza pensare a un’attenta politica sui trasporti per incrementare i treni e ridurre i tempi di percorrenza».