News in tempo reale

Furto al cimitero di Corcumello, l’amministrazione invia la documentazione alla Procura

Capistrello. Furto di rame sacrilego nel cimitero di Corcumello, frazione di Capistrello. Trafugati dalle tombe vasi e finiture di rame. Molti i danni provocati dal malintenzionati nel campo santo della piccola frazione del Comune di Capistrello. Gli amministratori comunali, dopo i rilievi della Polizia municipale, hanno inviato alla Procura della Repubblica tutta la documentazione, completa di foto, per denunciare l’accaduto. È stato una amara domenica per i residenti di Corcumello. Nella mattinata, infatti, dei cittadini recandosi a far visita ai loro cari al cimitero hanno scoperto il furto sacrilego. In diverse tombe del piccolo campo santo, con tutta probabilità nel tardo pomeriggio di sabato, sono stati portati via vasi e rifiniture di rame dalle tombe. Molti inoltre i danni creati dai malintenzionati alla ricerca dell’oro rosso. Alcune lapidi sono state spaccate e delle tombe a terra fatte a pezzi. Il sindaco di Capistrello, Antonino Lusi, ha inviato i documenti per metterli a conoscenza di quanto accaduto nella frazione di Corcumello. “Un gesto molto grave che ci colpisce e ci addolora”, ha dichiarato il sindaco Antonino Lusi, “ci siamo attivati da subito per dare il supporto necessario alle forze dell’ordine. La prossima istallazione di telecamere per la videosorveglianza sul nostro territorio ci permetterà di prevenire con efficacia casi di questo genere”. L’assessore Francesco Piacente ha espresso solidarietà alle famiglie dei defunti le cui sepolture sono state oggetto dei furti e dei danneggiamenti.