News in tempo reale

Fugge dai domiciliari. Marocchino accusato di spaccio finisce in cella per evasione

Continua senza soste l’attività di controllo del territorio posta in essere dai militari della Compagnia Carabinieri di Avezzano, a cura di tutti i militari disponibili, effettivi sia al N.O.R. e sia alle tredici stazioni del territorio dicompetenza. In tale contesto il servizio èstato finalizzato a tutelare quella che vienedefinita “sicurezza urbana” e i controlli hanno interessato sia i centri abitati,con il consistente impiego di “pattuglie appiedate” proprio per meglio impostare la “prossimità verso il cittadino” e sia nelle aree rurali, non disdegnando, però di “monitorare” i luoghi di aggregazione giovanile per laprevenzione di reati inerenti contro gli stupefacenti nonché quei luoghi che,per determinate condizioni socio-ambientali, potrebbero portare a situazioni di degrado. A riguardo l’attività di controllo è rivolto a contrastare i reatipredatori con specifico riferimento ai furti tanto che, come si ricorderà perché già comunicati alla stampa, di recente, sono stati arrestati due “rumeni”sorpresi a rubare in un bar di Avezzano e due “moldavi”, invece, sorpresi a rubare in una azienda agricola di S.Benedetto dei Marsi. Nell’ambito dell’articolato dispositivo di controllo del territorio, i militari della Stazione di Luco dei Marsi, la notte scorsa hanno tratto in arresto in flagranzadi reato per “evasione” un cittadino extracomunitario di origine marocchina,A.L. di 24 anni, che si trovava in regime di detenzione domiciliare a seguito dell’arresto operato, dai militari del N.O.R., la scorsa settimana per reatiinerenti agli stupefacenti in concorso, come si ricorderà, con una donna di Luco dei Marsi la quale, anch’essa sottoposta a detenzione domiciliare, duegiorni fa veniva tratta in arresto sempre per evasione e si trova tuttora detenuta presso la Casa Circondariale di Teramo. Il cittadino extracomunitario, per tali motivi, è stato associato presso la Casa Circondariale di Avezzano a disposizione del Pubblico Ministero della Procuradella Repubblica di Avezzano, Dr. Maurizio Cerrato, titolare del relativoprocedimento penale. Con l’odierno arresto sono ben 136 quelli operati dalla Compagnia di Avezzano dall’inizio dell’anno 2010. Sempre in relazione al contrasto dei furti, i militari di Trasacco hanno deferito in stato di libertà due persone abitanti in Collelongo per ricettazione di un“telefonino” precedentemente rubato.