News in tempo reale

Fratelli sfuggono ai carabinieri e salgono sul tetto per evitare l’arresto, la madre esplode fuochi d’artificio

San Benedetto. Sfuggono all’arresto salendo sul tetto della loro abitazione, ma alla fine si arrendono e si consegnano ai carabinieri. Italo ed Ennio Cherubini, fratelli di San Benedetto dei Marsi, rispettivamente di 28 e 31 anni, prima di mezzanotte sono riusciti a salire sul tetto della loro abitazione quando sono arrivati i carabinieri con un ordine di arresto per l’aggravamento di pena.

 

I due commercianti, con diversi precedenti di polizia per furto aggravato, ricettazione, danneggiamento ed evasione, alla fine hanno desistito dal tentativo. Nel frattempo sono stati accesi dei fuochi d’artificio, probabilmente dalla madre dei due, in segno di protesta. Nella zona, oltre a un imponente dispiegamento di forze, sono arrivati numerosi curiosi e la protesta dei Cherubini è diventata una sorta di festa con tanto di spettacolo pirotecnico.