The news is by your side.

Ufficializzato ad Avezzano il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia: Gentile, Cosimati e Rosa passano con la Meloni

Avezzano. Fratelli d’Italia entra a gamba tesa nel Comune di Avezzano, il sindaco De Angelis gli dà con il benvenuto con una battuta: “Fratelli dell’Aquila”.  Si è conclusa poco fa, all’interno della sala conferenze del Comune di Avezzano, la presentazione del neo gruppo consiliare di Fratelli d’Italia.

Presenti tutti i vertici regionali del partito guidato da Giorgia Meloni: Etel Sigismondi, coordinatore abruzzese, Pierluigi Biondi, sindaco dell’Aquila e coordinatore provinciale, Guido Quintino Liris, assessore regionale al bilancio, oltre al presidente della Regione, Marco Marsilio.

Per Avezzano, invece, il coordinatore Aurelio Bruni e i neo esponenti Maurizio Gentile, Leonardo Rosa e Iride Cosimati che hanno ufficializzato il passaggio al partito. Non è passata inosservata l’assenza di Massimo Verrecchia, attuale capo segreteria dell’ufficio di presidenza di Marsilio, nonché tra i più votati alle precedenti elezioni comunali, assente per motivi di lavoro così come Mario Quaglieri. Anche il sindaco del capoluogo marsicano, Gabriele De Angelis, ha preso parte alla conferenza, arrivando in un secondo momento.

A introdurre l’incontro sono stati Biondi prima e Sigismondi poi, i quali, dopo aver manifestato apprezzamento e gratitudine per la sala piena, hanno voluto sottolineare l’ingente lavoro svolto per consentire a Fratelli d’Italia di fare proseliti sul territorio regionale, con particolare riguardo alla provincia dell’Aquila e alla Marsica.

“Impossibile pensare che una città come Avezzano, che deve rinsaldare il suo rapporto con L’Aquila, non avesse un gruppo del nostro partito. Gruppo che, tra l’altro, ha dato risposte importanti in termini di risultati politici, concorrendo al 12% del dato complessivo nella provincia aquilana. Ringrazio Iride, Maurizio e Leonardo per il loro coraggio. Gli scombussolamenti seguiti all’anatra zoppa hanno bisogno di un elemento di semplificazione. Noi, come centrodestra, offriamo esperienza e lealtà”, ha dichiarato Biondi.

“Questa adesione segna la chiusura di un percorso iniziato da tempo” ha dichiarato Sigismondi “Biondi sull’Aquila sta facendo un lavoro eccezionale, dando l’esempio e dimostrando la validità del nostro progetto politico. La sua credibilità nella provincia dell’Aquila è un nostro valore aggiunto. Con Avezzano completiamo l’ultimo tassello, grazie a un gruppo formatosi dopo Sulmona e L’Aquila. Fratelli d’Italia non è il partito dei selfie ma della concretezza”.

I tre neo esponenti del partito della Meloni hanno rivendicato la scelta adducendo motivi strettamente connessi al concretezza che Fratelli d’Italia ha come suo modus operandi. A convincerli, inoltre, a compiere questo passo, anche i valori che il partito fa suoi, esattamente come la precisa volontà di riscoprire e rinverdire le fondamenta della storica destra tricolore.

E’ chiaro che, stando così le cose, l’amministrazione comunale di Avezzano ha preso inevitabilmente la strada verso un orientamento di centrodestra più marcato. La situazione che si è venuta a creare inciderà non poco sul futuro assetto della giunta della quale, inoltre, si dovrà capire che ruolo avranno i civici. La stretta di mano tra Forza Italia, rappresentata dal gruppo del sindaco De Angelis, e Fratelli d’Italia con i diversi esponenti della maggioranza, potrebbe escludere di fatto il gruppo dei consiglieri civici, anche se la loro assenza potrebbe far venire meno i numeri al sindaco e i suoi.

Qui la diretta della conferenza stampa.

 

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto